Ascoli, clochard di 48 anni muore
per il freddo in una baracca

Clochard di 48 anni
muore per il freddo
in una baracca
ASCOLI - L’ondata di gelo che da qualche giorno attanaglia Ascoli e tutto il territorio Piceno si è dimostrata fatale per un senzatetto di origine polacca che è deceduto  dopo aver accusato un malore, probabilmente a causa del gelo patito durante la notte. Robert Maneck Ryczeck di 48 anni, era un clochard che insieme con un amico, anch’egli senzatetto, aveva trovato un riparo di fortuna nei pressi del ponte di Porta Solestà in via Elisabbetta Trebbiani. 
Su un terreno ubicato lungo le sponde del fiume Tronto avevano trovato ricovero in una baracca costituita semplicemente da piccoli montanti di ferro e un telo di plastica per ripararsi dalla pioggia e dal freddo pungente. Purtroppo, non è stato suffciente a salvargli la vita. Probabilmente è stato l’amico che era con lui a rendersi conto che c’era qualcosa che non andava e ha lanciato l’allarme. Immediatamente è stato richiesto l’intervento del 118, ma quando il personale medico e gli infermieri sono giunti sul posto per il quarantottenne polacco non c’era più nulla da fare
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 13 Gennaio 2019, 15:49 - Ultimo aggiornamento: 13-01-2019 15:49

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO