Ascoli, rissa all'alba al bar per le offese
ad una ragazza: quattro giovani nei guai

Rissa all'alba al bar
per le offese ​ad una ragazza:
quattro giovani nei guai
ASCOLI - Davanti al giudice Pietro Merletti si è aperto il processo che vede imputate per rissa aggravata, quattro persone che il 21 maggio 2017 si resero protagoniste di una colluttazione in un bar del centro ascolano. Una rissa che fece molto scalpore e che ridestò molti ascolani. La rissa, infatti, scoppiò quasi all’alba del 21 maggio 2017. Gli agenti giunti sul posto notarono diversi giovani ubriachi che imprecavano contro il titolare e due baristi, uno dei quali chiusosi a chiave nella toilette. I poliziotti identificarono 11 persone e fu necessario accompagnare una di queste al pronto soccorso dell’ospedale provinciale Mazzoni per ferite al capo e al bocca. Gli investigatori ascoltarono successivamente la versione della persona che, per evitare guai peggiori, si era rifugiata nel bagno. Sembrerebbe che uscendo sia stato avvicinato da un esercente il quale lo avrebbe accusato di aver offeso la ragazza dicendole che puzzava. A quel punto gli animi si infiammarono e scoppiò la rissa. Come spesso accade a rimanere ferita fu la persona che si prodigò per riportare la calma, colpita alla testa con uno sgabello.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 13 Febbraio 2019, 10:35 - Ultimo aggiornamento: 13-02-2019 10:35

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO