Estrazione o premi ai più volenterosi: ecco come i sestieri distribuiscono i biglietti per il grande evento del 10 luglio

Mercoledì 30 Giugno 2021 di Cristiano Pietropaolo
Estrazione o premi ai più volenterosi: ecco come i sestieri distribuiscono i biglietti per il grande evento del 10 luglio

ASCOLI  - Per l’edizione di luglio della Quintana si è deciso di riservare una quota di biglietti ai Sestieri in modo da avere una rappresentazione omogenea sugli spalti dello Squarcia nella serata del 10 luglio quando potranno assistere alla Giostra soltanto mille persone. I tagliandi per il resto del pubblico saranno in vendita a partire da venerdì 2 luglio presso la biglietteria di piazza del Popolo. 

 


I prezzi resteranno invariati rispetto al 2019: Gradinata nord 18 euro, Tribuna laterale numerata Nord e Sud 35 euro e Tribuna centrale numerata 50 euro. La Gradinata est “Prato” resterà chiusa al pubblico. «Ci saranno dei biglietti di rappresentanza che distribuiremo con la formula del buon senso. È come quando si organizza un evento e si hanno dei tagliandi a disposizione: sarà così in questo caso» evidenzia il caposestiere di Porta Solestà Attilio Lattanzi. «Per gli iscritti e i soci faremo un’estrazione che deciderà a chi spetteranno i biglietti a noi riservati - aggiunge il caposestiere di Porta Romana Luigi De Santis - Oggi avremo a disposizione tutti i nominativi dei fortunati che sono stati estratti e che consegneremo. Pensiamo che questo sia un modo molto democratico, sarà un’estrazione classica». 

«Abbiamo dato priorità ai gruppi degli sbandieratori e dei musici e ai sestieranti che ci aiutano nelle nostre attività. Per la scelta dei figuranti che sfileranno abbiamo cercato di seguire la stessa procedura - afferma il caposestiere di Sant’Emidio Mariangela Gasparrini. - In questo modo cerchiamo di non scontentare nessuno». Il sestiere di Piazzarola non ha ancora deciso ma lo farà a brevissimo.

«Entro pochissimo scioglieremo la riserva. Sarà una modalità comunque molto democratica e nel rispetto di tutti i nostri sestieranti» spiega il caposestiere Carlo Bartoli. «Abbiamo approvato il bilancio durante un’assemblea molto partecipata. In quell’occasione ho spiegato le indicazioni per le prelazioni. I biglietti verranno distribuiti agli sbandieratori e musici under delle scuole che hanno risposto in maniera eccezionale, segnale che c’è una grande voglia di ricominciare al più presto gli allenamenti e a festeggiare al Sestiere - dice Matteo Silvestri, caposestiere di Porta Tufilla. - Abbiamo voluto dare la priorità a loro e agli sbandieratori e ai musici che non potranno sfilare. La rimanenza andrà ai consiglieri. Sulle persone che parteciperanno alla sfilata siamo ancora in fase di definizione. Non potranno esserci più di tre persone in fila e si stanno rivedendo come sistemare al meglio le figure». Porta Maggiore non ha ancora deciso come avverrà la distribuzione dei tagliandi. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA