Quarantacinque secondi di video e un brano inedito di Allevi per raccontare Ascoli: presto in tv

Quarantacinque secondi di video e un brano inedito di Allevi per raccontare Ascoli: presto in tv
Quarantacinque secondi di video e un brano inedito di Allevi per raccontare Ascoli: presto in tv
di Filippo Ferretti
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 7 Ottobre 2020, 10:16

ASCOLI - Quarantacinque secondi per raccontare Ascoli. Un filmato creato attraverso le immagini maggiormente rappresentative della città, mentre uno dei suoi più illustri cittadini, il compositore e musicista Giovanni Allevi, accompagna questo emozionante excursus attraverso il brano “Back Home”, da lui concepito per l’occasione. 

LEGGI ANCHE:
Picchiato a sangue al semaforo da due giovani. Caccia agli aggressori, ripresi da una telecamera

Coronavirus, le strette del nuovo decreto: fino a mille euro di multa a chi è senza mascherina


Nelle ultime ore il lavoro è stato consegnato al Comune, a tre settimane dal set di un lavoro pronto a circuitare sul web e nelle reti tv nazionali allo scopo di promuovere ovunque la bellezza di Ascoli.
 
Commentato dalle note eseguite dal maestro Allevi dal palcoscenico del teatro Ventidio Basso, lo spot è stato realizzato con l’intento di mostrare la città grazie all’arte e all’architettura, proponendo sequenze tratte da piazza del Popolo, piazza Arringo, il teatro Romano, la Pinacoteca, il Forte Malatesta, la Loggia dei Mercanti, il Ponte di Cecco, con una sequenza suggestiva in cui la giovane attrice Iole Mazzone scende in bicicletta dalla Piazzarola. Il filmato non comprende alcun riferimento al folklore e all’enogastronomia, a partire dalle celebri olive farcite, che erano state invece scelte anni fa dall’Arengo per rappresentare il capoluogo piceno lungo l’autostrada A14. Nel filmato mancano anche le immagini relative alla Quintana, manifestazione che viene appena accennata in chiusura con un drappo che va a scoprire la statua del Moro. 

Il progetto 

Dunque, un progetto mirato ad mettere in evidenza la parte “colta” della città, anche grazie alle note eseguite dal suo testimonial, che ha dimostrato di essere rimasto molto coinvolto durante i giorni della lavorazione del video. « Ho voluto raccontare in note le emozioni nel tornare a casa, nei luoghi che mi hanno fatto crescere e che mi danno ogni volta quel grande senso di calore, affetto e nostalgia» ha detto il Maestro a proposito del periodo trascorso ad Ascoli per realizzare gratuitamente il primo spot della città marchigiana, realizzato da Twisterfilm e destinato a finire sulle reti Rai e Discovery. «Ho accettato con entusiasmo di essere testimonial di questo progetto e l’ho fatto in maniera totalmente gratuita per contribuire alla rinascita della mia città » ha aggiunto Giovanni Allevi circa il lavoro svolto, girato da regista Simone Valentini e voluto fortemente dal produttore della “Twisterfilm” Giovanni Amico, lasciatosi conquistare da un angolo della città, il colonnato simile a canne d’organo volto a risuonare bussando che è ubicato all’ingresso della chiesa di San Francesco. Il filmato, che è accompagnato dallo slogan “Sinfonia di bellezze”, è commentato dall’artista con pianoforte solo, con quel brano inedito intitolato “Back Home” che ha già generato polemiche da parte degli esperti di musica, che hanno rintracciato nell’esecuzione forti analogie con una canzone molto famosa negli anni ’60, “Io ti darò di più”, scritta nel 1966 da Memo Remigi e portata al successo al festival di Sanremo da Ornella Vanoni e Orietta Berti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA