Ascoli, nel 2022 emessi 22 Daspo. A San Benedetto arrestate il doppio delle persone rispetto al 2021

Ascoli, nel 2022 emessi 22 Daspo. A San Benedetto arrestate il doppio delle persone rispetto al 2021
Ascoli, nel 2022 emessi 22 Daspo. A San Benedetto arrestate il doppio delle persone rispetto al 2021
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Dicembre 2022, 16:07 - Ultimo aggiornamento: 20:17

ASCOLI - Meno reati e meno furti, crescono arresti e denunce. Meno cocaina sequestrata, più hashish trovato. In aumento esponenziale i Daspo emessi. Questo il bilancio del 2022, l'anno della ripartenza dopo le ondate Covid, nella provincia di Ascoli Piceno, messo a confronto con gli anni 2019 e 2021. 

Il questore di Ascoli, Modeo, ha fatto il bilancio dell'ultimo anno. «Il primo punto affrontato dal mio arrivo in questo territorio è stata la riorganizzazione e la valorizzazione delle risorse interne, attività che ha permesso di migliore l’efficienza della struttura e di soddisfare le istanze dei cittadini, ad esempio, risulta significativo che, a differenza di altre realtà territoriali, siamo riusciti a contenere in tempi ragionevoli l’emissione ordinaria di nuovi passaporti e garantire, grazie a due giorni di apertura straordinaria dell’ufficio, che tutte le istanze urgenti presentate dalla cittadinanza venissero evase in tempo utile».

Efficientamento delle risorse interne

L’efficientamento delle risorse interne «ha portato inoltre ad un significativo ed importante riflesso nell’attività operativa esterna che ha visto il raggiungimento di importanti traguardi nel controllo del territorio e nella gestione dell’ordine pubblico, specie in un anno come il 2022 che ha visto la ripresa a pieno regime delle attività sociali anche con importanti aumenti demografici nell’area rivierasca durante il periodo estivo». Dall’analisi dei dati di fine d’anno si deve infatti tenere conto delle ripercussioni che la pandemia da Covid-19 ha avuto su tutti gli aspetti della società a livello globale.

Il ritorno alla normalità

Con il ritorno alla vita "normale" c'è stata una rinnovata richiesta di sicurezza la Polizia di Stato ha risposto con un inedito ed importante rafforzamento degli Uffici territoriali litoranei durante il periodo estivo. Grazie alla continua analisi del territorio e alla conseguente rimodulazione dei servizi di polizia sul territorio è stato possibile garantire alti livelli di sicurezza e consentire ai cittadini di godere della magnifica realtà turistica territoriale. In questo contesto, è stata fondamentale l’attività di coordinamento con le altre Forze di Polizia data dal prefetto.

I numeri


© RIPRODUZIONE RISERVATA