Ascoli Piceno, ritrovato morto Michael Agostini: il cercatore di funghi finito in un dirupo

Ascoli Piceno, ritrovato morto Michael Agostini: il cercatore di funghi finito in un dirupo
Ascoli Piceno, ritrovato morto Michael Agostini: il cercatore di funghi finito in un dirupo
3 Minuti di Lettura
Sabato 15 Ottobre 2022, 13:55 - Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre, 07:17

ARQUATA DEL TRONTO - È stato ritrovato morto  poco fa in un dirupo Michael Agostini, il cercatore di funghi che si era perso in un bosco dei Monti Sibillini a Faete di Arquata del Tronto.  Questa mattina era stata la moglie a rivolgere un disperato appello per le ricerche del marito.Decisiva la geolocalizzazione effettuata dai carabinieri che ha permesso agli operatori del soccorso alpino delle Marche e ai vigili del fuoco di Ascoli (supportati da un elicottero) di recuperare la salma, dopo che i sanitari del 118 hanno accertato il decesso.

Le operazioni di recupero

I vigili del fuoco di Ascoli Piceno sono intervenuti dalle 13.30 di oggi  circa per recuperare il corpo del ragazzo disperso da alcuni giorni tra la frazione di Faete e quella di Spelonga. Le operazioni di recupero del personale dei Vigili del fuoco sono effettuare da squadre si ricerca e Saf (speleo Alpini fluviali) supportate da un elicottero. Il tutto è stato reso difficile dalla zona particolarmente impervia. Sul posto anche soccorso alpino, volontari e forze dell’ordine.

«Aiutatemi a ritrovare mio marito». È l'appello lanciato attraverso Facebook da Chiara Bonomo, moglie di Michael Agostini il 27enne di San Benedetto del Tronto scomparso dallo scorso 11 ottobre sui boschi di Arquata del Tronto, fra le frazioni di Faete e Spelonga, sempre nell'Ascolano.

Ricerche da cinque giorni

Anche lei ha  partecipato alle ricerche che hanno visto impegnati da cinque giorni carabinieri, vigili del fuoco, il soccorso alpino e speleologico e diversi volontari. Nonostante anche l'ausilio di due elicotteri che hanno sorvolato l'area mercoledì, l'utilizzo di droni e di unità cinofile.

L'uomo era andato ad Arquata a cercare funghi. «Conosce benissimo la zona visto che ci va da quando aveva 4 anni, lì ci sono proprietà di famiglia», spiega la moglie che non si capacita di quanto sta accadendo. «Mi pare assurdo non sia stato ancora ritrovato nonostante il grande impegno delle tante persone che lo stanno cercando e che ringrazio tantissimo». Chiara Bonomo esclude che il marito possa essersi allontanato volontariamente. «Non ne aveva alcun motivo. Spero tutto finisca bene».

Purtroppo Michael è morto precipitato in un dirupo proprio nella zona dove stava raccogliendo i funghi:  la Procura di Ascoli Piceno disporrà la ricognizione cadaverica e l'accertamento verrà effettuato presso l'obitorio dell'ospedale Mazzoni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA