Ascoli più antica di Roma
Scoperto un reperto storico

Lunedì 2 Luglio 2018
La chiesa di Sant'Angelo Magno

ASCOLI «Quando Ascoli era Ascoli, Roma era pascoli». Quante volte gli ascolani hanno  sentito questo refrain dagli  anziani per ricordare quanto i Piceni fossero inizialmente più civilizzati dei Romani. Il compianto ricercatore Giuseppe Marinelli ha scritto che la nascita del primo insediamento urbano risalirebbe addirittura a 1600 anni prima della fondazione di Roma, quando nel territorio c’erano genti, non originarie del luogo, che vissero nell’area cittadina dedicandosi alla caccia ed alla pastorizia delle quali non sono sopravvissuti segni che consentano di individuare la loro cultura di appartenenza. Esiste anche una leggenda che confermerebbe l’origine e la provenienza greca del popolo dei Piceni. Congetture, ipotesi, ma nessuna prova certa. Prova che clamorosamente potrebbe essere venuta alla luce durante recenti scavi archeologici.Durante i lavori di scavo per il restauro della chiesa di Sant’Angelo Magno alla Piazzarola, seriamente danneggiata dalle scosse di terremoto, sarebbero infatti emersi reperti di fondazioni completamente differenti da quelle finora venuti alla luce in città negli anni scorsi. Un sistema completamente diverso rispetto al passato che potrebbe dimostrare come la città di Ascoli sia stata fondata almeno duecento prima di Roma (21 aprile del 753 avanti Cristo).

© RIPRODUZIONE RISERVATA