Pass auto, proroga di 2 mesi poi comincia la rivoluzione: ecco le novità per le prime due ore e i permessi speciali

Venerdì 31 Dicembre 2021 di Luca Marcolini
Pass auto, proroga di 2 mesi poi comincia la rivoluzione: ecco le novità per le prime due ore e i permessi speciali

ASCOLI - Tutti gli attuali permessi per la sosta dei residenti, come da copione, saranno validi fino al 28 febbraio. Grazie a una specifica ordinanza dirigenziale emanata dall’Arengo è scattata, dunque, proprio a ridosso della scadenza fissata per oggi, la proroga che consentirà agli abitanti del centro storico e di Campo Parignano di continuare fino a fine febbraio ad utilizzare gli attuali tagliandi per poter sostare sulle strisce gialle e nelle zone miste di riferimento. 

 

Tutto questo prelude a quella che sarà l’annunciata rimodulazione della sosta, tra permessi speciali, tariffe ridotte a un euro all’ora per le prime due ore, incremento delle zone miste e nuove formule di abbonamento per residenti e lavoratori. In tal senso, si effettuerà dall’inizio di gennaio, presumibilmente da dopo l’Epifania, il primo passo avanti per l’attuazione della convenzione integrativa voluta e sottoscritta dal sindaco Marco Fioravanti con la Saba, attuale gestore della sosta in città: prenderà il via, infatti, la fase di rinnovo degli attuali permessi da 25 euro per residenti e autorizzati e la possibilità di richiedere anche i nuovi permessi speciali da 75 euro all’anno con una più ampia disponibilità di spazi per parcheggiare in centro.

E mentre si procederà, fino al 28 febbraio, a queste operazioni per i nuovi permessi annuali, la stessa Saba dovrà andare a realizzare tutta la segnaletica prevista per i nuovi stalli misti e ad installare i nuovi parcometri dove necessario. Sulla carta, dunque, salvo complicazioni o slittamenti, già entro marzo dovrebbero scattare tutte le novità della nuova convenzione, incluso l’abbassamento delle tariffe orarie ad un euro (per le prime due ore) su tutti gli spazi blu della città, a parte quelli per la lunga sosta con tariffe da 1 euro per mezza giornata e due euro per tutto il giorno. 


Con l’ufficialità della proroga della scadenza dei permessi per sosta e transito in Ztl per residenti e autorizzati fino al 28 febbraio, adesso la Saba – come avvenuto negli anni passati – dovrà organizzare – presumibilmente a partire subito dopo la conclusione delle festività - la fase di rinnovo o richiesta dei tagliandi nell’arco dei primi due mesi del 2022. Considerando che, rispetto agli anni passati, stavolta ci sarà oltre ai tradizionali permessi da 25 euro annui, anche la possibile opzione, per i residenti del centro storico, relativa al permesso speciale da 75 euro all’anno. Nello specifico, i residenti nel cuore della città potranno richiedere o rinnovare i permessi da 25 euro annui per avere diritto alla sosta su tutti gli stalli gialli e sulle eventuali zone miste di riferimento, così come avvenuto finora. Ma, per chi volesse, ci sarà ora anche la possibilità di scegliere questi permessi “special” da 75 euro all’anno che consentiranno ai richiedenti di poter sostare sempre su tutte le zone gialle, su tutte le zone blu miste a qualsiasi ora e, dalle 18 alle 9 del mattino seguente, anche su tutti i posti blu riservati, ovvero quelli attualmente a pagamento per tutti. 
La scelta
Starà ad ogni singolo residente scegliere se mantenere l’attuale soluzione, con un importo invariato, oppure se pagare qualcosa in più per avere maggiore disponibilità di posti di cui usufruire. Per i residenti di Campo Parignano, invece, sarà possibile richiedere o rinnovare il permesso da 25 euro annui che consentirà di poter sostare su tutti gli stalli gialli e blu misti all’interno del quartiere.


In base al nuovo accordo raggiunto tra l’amministrazione comunale e la Saba, la stessa concessionaria avrà 60 giorni di tempo (salvo ritardi non imputabili allo stesso gestore), a partire dalla consegna formale delle nuove aree per la zona mista da parte dell’Arengo, per andare a realizzare tutti i lavori che sono necessari all’attivazione delle modifiche al sistema della sosta in città. In pratica, sulla base di quanto definito, si dovranno andare ad installare tra il centro storico e il quartiere di Campo Parignano i nuovi parcometri e la nuova segnaletica, con il ritocco delle tariffe, e a dipingere i nuovi stalli misti. Una volta completati questi interventi, come detto nell’arco di due mesi dalla consegna formale delle aree, i contenuti della nuova convenzione diventeranno operativi. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA