Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Parcheggi blu meno cari, ma la Saba si prende 600 posti misti a Campo Parignano

Parcheggi a pagamento
Parcheggi a pagamento
di Luca Marcolini
4 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Ottobre 2021, 10:05

ASCOLI - La stretta di mano tra Arengo e Saba per rimodulare lo scenario della sosta in città, dovrebbe concretizzarsi, su strada, nel prossimo mese di marzo.

Un discorso che ora dovrà avere la benedizione ufficiale da parte del consiglio comunale entro novembre e che vede blindati i punti irremovibili dell’intesa: la riduzione delle tariffe per la sosta a raso ad un euro ad ora per le prime due ore e la conferma dei permessi per residenti a 25 euro, ma con la possibilità di scegliere per un nuovo permesso da 75 euro che consentirà la sosta su tutti gli stalli blu del centro dalle ore 18 alle 9 del mattino seguente. Parallelamente, si procederà con la creazione della zona mista a Campo Parignano, per circa 600 posti che saranno fruibili dai residenti del quartiere muniti di permesso e, allo stesso tempo, dagli utenti a pagamento. 

Di fatto, la partenza con la rimodulazione da marzo 2022 sarebbe dettata proprio dall’esigenza di cogliere l’occasione della fase di rinnovo annuale di tutti gli attuali permessi per residenti. Rinnovo che, tradizionalmente, avviene da gennaio fino alla fine di febbraio. In questo modo, i residenti che vorranno rinnoveranno il permesso già in loro possesso al costo di 25 euro o, solo se vorranno, potranno trasformarlo nel permesso speciale da 75 euro. Nel frattempo, tutti i cittadini potrebbero iniziare a beneficiare della tariffa oraria ridotta a 1 euro per le prime 2 ore (attualmente si arriva fino a 1,70 euro all’ora). 

Dopo una lunga trattativa con la Saba portata avanti dal sindaco Marco Fioravanti, con il sostegno delle forze di maggioranza e anche con il supporto dell’esperto commercialista ascolano Carlo Cantalamessa, si è arrivati a definire l’accordo che ora, messi a punto gli ultimissimi dettagli, finirà all’attenzione del consiglio comunale – presumibilmente entro il mese di novembre – per l’approvazione formale. A quel punto, intascato il sì ufficiale nella sala della Ragione, si dovrà lavorare per spianare la strada all’attuazione della rimodulazione della sosta mentre nel frattempo, come previsto dalla convenzione attualmente in vigore, per il periodo natalizio, dal 15 dicembre e fino al 6 gennaio, le tariffe saranno dimezzate su tutti i parcheggi a pagamento, con la domenica in cui la sosta sulle strisce blu resterà gratuita. Poi, come detto, da gennaio e fino alla fine di febbraio si concederà, come avvenuto ogni anno, un periodo di circa 2 mesi per consentire ai residenti del centro storico e di Campo Parignano di rinnovare gli attuali permessi, sempre al costo di 25 euro; oppure di scegliere il nuovo permesso speciale. A quel punto, da marzo potrebbero scattare tutte le rimodulazioni previste dall’accordo, inclusa la riduzione della tariffa oraria dei parcheggi a pagamento a 1 euro per le prime due ore di sosta.

In concreto, previa l’approvazione d parte del consiglio comunale, si procederà verso l’attuazione nuovo accordo di rimodulazione della sosta in città che prevede, come già annunciato dal sindaco Fioravanti, una riduzione delle tariffe ad un euro all’ora per le prime due in tutti gli stalli blu ubicati del centro storico, per andare incontro alle esigenze di tutti gli automobilisti. Sul fronte dei residenti, invece, oltre a mantenere gli attuali permessi al costo di 25 euro all’anno per sostare su tutti gli stalli gialli e anche in quelli misti in base alla zone in cui si abita, sono stati previsti questi nuovi permessi annuali speciali, facoltativi, al costo di 75 euro per i residenti del centro storico (e a 50 euro per quelli di Campo Parignano) per sostare sempre sugli stalli gialli e su tutti gli stalli misti e, dalle ore 18 alle 9 del giorno dopo, anche sulle attuali strisce blu esclusive. Di contro la Saba, per riequilibrare la convenzione ha chiesto circa 600 posti misti (quindi utilizzabili a pagamento ma anche dai residenti muniti di permesso) che saranno attivati nel quartiere di Campo Parignano. 

Con l’accordo in questione, l’amministrazione comunale potrà abbattere il debito pregresso per poi far valere una possibile opzione di riacquisto dei parcheggi stessi. Nel frattempo, per andare incontro alle difficoltà dei residenti di trovare parcheggio, anche per il fiorire di cantieri un po’ ovunque, la Saba aveva anche attivato abbonamenti da 10 euro mensili per consentire a chi risiede in centro di sostare a Porta Torricella tutti i giorni feriali dalle ore 18 alle 9 del giorno successivo e per tutte le 24 ore nelle giornate di sabato e domenica. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA