Nuova gestione per il Ventidio Basso. E debuttano le visite guidate. Ecco tutte le novità

Mercoledì 21 Luglio 2021
Nuova gestione per il Ventidio Basso. E debuttano le visite guidate. Ecco tutte le novità

ASCOLI  - Turisti anche a teatro per visite guidate alla scoperta del Ventidio Basso. Con l’aggiudicazione della gara, dopo una lunga procedura (rallentata anche dall’emergenza Covid), l’Arengo apre un nuovo corso, per la principale struttura teatrale cittadina, dal punto di vista dell’accoglienza degli spettatori, ma anche di visitatori della città in cerca di curiosità e interessanti location da visitare.

 

Per la prima volta, con la nuova gestione appena avviata dalla cooperativa Daluca, sarà possibile in maniera permanente effettuare visite guidate all’interno del Ventidio. Un itinerario di circa 20 minuti e per 15 persone alla volta con grande attenzione per valorizzare ogni zona del teatro. L’obiettivo prefissato dal sindaco Marco Fioravanti e dall’assessore alla cultura Donatella Ferretti, è ora realtà. Il percorso – studiato dall’assessore Ferretti insieme al professor Stefano Papetti - prevede la visita dell’area di ingresso e la platea con il sipario storico, poi è prevista la salita verso il foyer, ovvero il “Ridotto”, arricchito con ulteriori busti realizzati dal Cantalamessa di cantanti che si sono esibiti al Ventidio Basso oltre ad alcuni dipinti.

È prevista anche la visita al palco centrale, ovvero quello riservato al sindaco, dove sono stati collocati altri dipinti e, infine, si visiterà il loggione anche per ammirare l’affresco sovrastante e il meraviglioso lampadario. Con l’aggiudicazione dei servizi di gestione delle visite guidate, l’Arengo ha anche affidato il servizio bar (con piccola ristorazione) e quello dell’accoglienza degli spettatori, curata dal personale di sala. L’affidamento dei servizi individuati è relativo a 36 mesi, con un possibile rinnovo per altri 12. Il servizio di accoglienza del pubblico, riguarderà gli spettacoli e gli eventi della programmazione teatrale (stagione di lirica, di prosa, concertistica, spettacoli ed eventi vari organizzati dal Comune di Ascoli o da soggetti terzi autorizzati). Inoltre, il gestore – che è già operativo - dovrà occuparsi della gestione del bar. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA