Cinema Piceno, il vescovo D'Ercole
fa cambiare la serratura della multisala

Lunedì 14 Dicembre 2015
Gli operai cambiano la serratura del Cinema Piceno

ASCOLI - Da ieri la multisala Piceno di Ascoli è di fatto nelle mani della diocesi, proprietaria dell'immobile dove da decenni opera l'esercizio cinematografico. Il 30 novembre, infatti, era inizialmente la data fissata entro la quale il gestore dell'attività, Paolo Ferretti, avrebbe dovuto riconsegnare l’immobile alla diocesi. Tuttavia, dopo l’incontro tra le parti e in virtù dell’attesa di conoscere l’esito del reclamo discusso venerdì in tribunale, aveva indotto il titolare della Publiodeon a non iniziare i lavori di smantellamento delle tre sale cinematografiche. Tutto questo in attesa di un verdetto che, se dovesse riconoscere le motivazioni del gestore, avrebbe costretto quest'ultimo successivamente a riportare tutti i materiali appena asportati nella medesima sede.
In tarda mattinata di ieri però, l'ufficiale giudiziario si è presentato a largo Manzoni e ha chiesto ai rappresentanti delle due parti se fosse il caso o meno di aspettare il responso giudiziario prima di dare il via all'impegnativo trasloco. Successivamente alla decisione della diocesi di non voler attendere, è scattato il cambio della serratura dell'ingresso della multisala, le cui chiavi da oggi sono in possesso della proprietà.

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 09:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA