Ascoli, tre ex dirigenti del Monticelli
a giudizio per le fatture fantasma

Tre ex dirigenti di calcio
rinviati a giudizio
per fatture fantasma
ASCOLI - Il giudice per le udienze preliminari, Rita De Angelis, su richiesta del pubblico ministero, Cinzia Piccioni, ha rinviato a giudizio tre ex dirigenti dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Monticelli accusati, secondo quanto sostenuto dall’agenzia delle entrate, di presunte irregolarità nella conduzione amministrativa del club di calcio. il fatto 
Il pubblico ministero, una volta esaminata la denuncia presentata presso la Procura della Repubblica dall’Ufficio delle Entrate, dopo che aveva ricevuto delle segnalazioni da parte della Guardia di Finanza i cui controllori avrebbero riscontrato delle irregolarità relative ad emissione di fatture riguardanti il periodo compreso dal 2009 al 2013, aveva chiesto al giudice per le udienze preliminari che i tre amministratori venissero mandati a processo per rispondere dei reati fiscali commessi.  In particolare, secondo l’accusa, era stato riscontrato che nell’anno d’imposta 2011 gli allora amministratori della società dilettantistica di calcio avrebbero emesso diverse fatture riguardanti operazioni oggettivamente inesistenti. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 15 Maggio 2019, 05:05 - Ultimo aggiornamento: 15-05-2019 05:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO