Le ruspe al campo sportivo di Monticelli. La nuova struttura sarà dotata di 600 posti

Martedì 15 Giugno 2021 di Luca Marcolini
Il campo sportivo di Monticelli

ASCOLI - Dalle carte alle ruspe. Adesso si lavora, a Monticelli, per la realizzazione del nuovo impianto sportivo, ovvero un campo di calcio utilizzabile anche per le gare di serie D, che potrà ospitare oltre 600 spettatori.

 

Si è entrati, quindi, nella fase operativa, con tanto di ordinanza dell’Arengo per consentire l’allestimento dell’area-cantiere con le dovute modifiche a viabilità e sosta nella zona. Per un intervento complessivo che, sulla base dell’ordinanza stessa, dovrebbe protrarsi da subito al 31 gennaio salvo eventuali proroghe. Ma quello di Monticelli non è l’unico intervento pubblico a partire ora e richiedere una rimodulazione di viabilità e sosta: è arrivato il via libera anche per il cantiere di riqualificazione degli accessi del Polo universitario all’ex Mazzoni, con provvedimenti che interessano in particolare proprio i parcheggi su via della Rimembranza. 

Con l’ordinanza diramata dall’Arengo, attraverso il Comando dei vigili urbani, si comincia a lavorare per la realizzazione del nuovo impianto sportivo a Monticelli che sarà interamente riservato al calcio (il velodromo verrà eliminato e ricostruito ex novo a Campolungo nell’ambito del bike park). Proprio per consentire all’impresa incaricata di lavorare nella massima sicurezza per la pubblica incolumità, si è reso necessario prevedere un restringimento della carreggiata su via dei Frassini (strada di quartiere senza uscita e quindi con basso flusso veicolare) per quel che riguarda il lato opposto alla collocazione dell’area-cantiere. Contestualmente è stato anche disposto il divieto di sosta 0-24, nella stessa via, su entrambi i lati. Il tutto per il periodo, come detto, fino al 31 gennaio 2022, salvo eventuali proroghe. Si sblocca, finalmente, su indirizzo del sindaco Fioravanti d’intesa con gli assessori Cardinelli (lavori pubblici) e Stallone (sport e impiantistica sportiva), un’opera importante per il quartiere e, più in generale, per la città. Un nuovo impianto per l’attività calcistica che, come anticipato, potrà ospitare complessivamente oltre 600 spettatori. L’importo di aggiudicazione dei lavori era stato di 975mila euro, con una tempistica che prevede la realizzazione dell’intervento entro 212 giorni, ovvero circa 7 mesi dal momento della consegna dell’area. L’opera prevede la demolizione dell’attuale velodromo attorno al campo di calcio e la completa riqualificazione di tutto l’impianto sportivo con la realizzazione di un campo omologato per la serie D (con manto di gioco in erba sintetica. Sarò potenziata l’illuminazione e ci saranno due zone separate destinate ad accogliere gli spettatori: la gradinata nord, di nuova realizzazione, e la gradinata est esistente, per un totale di 663 oltre a 9 postazioni per disabili. 

Altro cantiere aperto, quello per la riqualificazione dell’area di accesso al Polo universitario all’ex Mazzoni. In questo caso, per poter eseguire i lavori, è stato necessario istituire, da ora fino al 14 agosto, il divieto di sosta sul lato destro di via della Rimembranza. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA