Troppe assenze all'ospedale Mazzoni
Giro di vite dell'azienda sanitaria

Troppe assenze all'ospedale Mazzoni Giro di vite dell'azienda sanitaria
1 Minuto di Lettura
Venerdì 10 Ottobre 2014, 19:29 - Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre, 17:49

ASCOLI - Si è svolta una riunione alla quale hanno partecipato il direttore generale dell’Area vasta 5, Massimo Del Moro, affiancato tra gli altri dai dirigenti Calvaresi, Nespeca, dal direttore sanitario Appignanesi con le organizzazioni sindacali rappresentate dal coordinatore Fioravanti e da Neroni (Cgil), Cipollini (Cisl) e Martini (Uil). Da una relazione è emerso che i dipendenti dell’ex zona territoriale 13 di Ascoli devono recuperare un debito orario di 7.252 ore composto prevalentemente da permessi e ingressi/uscite posticipati o anticipati rispetto alle sole 784 ore dell’ex zona territoriale 12 di San Benedetto. Uno squilibrio tra Ascoli San Benedetto che risale a molti anni addietro e che nel corso del tempo si è cronicizzato. Secondo statistiche l’azzeramento del monte del debito orario equivale al lavoro svolto da 38 dipendenti all’ospedale Mazzoni e da 15 al Madonna del Soccorso di San Benedetto. Durante la riunione, comunque, non si è discusso solamente di questa vicenda. Le parti hanno infatti siglato un importante accordo sul contratto integrativo che prevede il pagamento del conguaglio del 2012 e gli arretrati del 2013. Mediamente nella busta paga di ciascuno dei circa 2.500 dipendenti dell’Area vasta saranno inseriti 900 euro lordi la cui prima rata sarà pagata a breve scadenza.

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

© RIPRODUZIONE RISERVATA