Macerie post sisma, arrestati imprenditore
e dipendente della Regione: corruzione

Macerie post sisma, arrestati imprenditore
e dipendente della Regione: corruzione
ASCOLI – Gestione delle macerie del terremoto: arrestati dalla guardia di Finanza di San Benedetto un imprenditore ascolano ed un dipendente della Regione Marche.
I due sono accusati di corruzione  e rivelazione di segreti d’ufficio nell’ambito di un’indagine sulla gestione delle macerie post-sisma nelle province di Ascoli Piceno e Fermo. Le indagini, partite da accertamenti su un caso di riciclaggio, avrebbero raccolto gravi indizi di “asservimento” del funzionario nei confronti della società dell’imprenditore.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 12 Giugno 2019, 16:28 - Ultimo aggiornamento: 12-06-2019 22:20

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO