Ascoli, lite per la sigaretta con il compagno di cella e aggressione: Binni a giudizio per tentato omicidio

Giovedì 14 Novembre 2019
Ascoli, lite per la sigaretta con il compagno di cella e aggressione: Binni a giudizio per tentato omicidio

ASCOLI - Alvaro Binni, che sta scontando nel carcere teramano di Castrogno una condanna definitiva di 15 anni per l’omicidio di Rossella Goffo, funzionaria della prefettura di Ancona, delitto verificatosi il 4 maggio 2010, è comparso ieri mattina davanti al collegio giudicante per rispondere del reato di tentato omicidio nei confronti di un detenuto che nel 2017 occupava la stessa cella dell’imputato. Ieri mattina la presunta vittima, un ex bidello di una scuola abruzzese, ha riferito alla Corte le modalità dell’aggressione.

LEGGI ANCHE:

Ascoli, Giovanni Albertini ucciso in piazza, confermate le condanne: da ricalcolare la pena di Giobbi

Falconara, furti e avvocatessa aggredita al mercato: il pregiudicato finisce in carcere


A seguito di un litigio fra i due, Alvaro Binni lo avrebbe aggredito stringendogli entrambi la mani al collo e sbattendolo contro il cancello della cella fino a farlo svenire. Sembrerebbe che alla base del diverbio sia stato il fatto che l’uomo era un accanito fumatore il quale rendeva l’aria dell’angusto locale, diviso da quattro detenuti, irrespirabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA