Blitz dei ladri a Brecciarolo, rubati tre camion alla Sice. Il bottino si aggira sui 200mila euro

L'azienda dove è avvenuto il furto
L'azienda dove è avvenuto il furto
di Luigi Miozzi
3 Minuti di Lettura
Domenica 2 Ottobre 2022, 02:30 - Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre, 08:24

ASCOLI - I ladri hanno agito in piena notte e hanno messo a segno un furto Brecciarolo di camion e escavatori per un valore di circa 200mila euro. È quanto avvenuto nella sede ascolana della Sice, azienda specializzata in impianti elettrici e telematici.  Per le modalità con cui è stato messo a segno il furto e per la specificità di quanto rubato, ad agire potrebbe essere stata una banda specializzata che ha potuto agire indisturbata in una zona particolarmente tranquilla come quella di Brecciarolo.

In poco tempo i ladri si sono impossessati di tre camion e di due escavatori su cui erano montati anche una fresa e un martellone escavatore.  Immediatamente, sono stati avvertiti i carabinieri che hanno iniziato a raccogliere elementi per cercare di ricostruire quanto accaduto e individuare la banda di malfattori che hanno messo a segno il colpo. Un primo elemento importante è arrivato nel corso della giornata quando è arrivata la segnalazione della presenza di un camion con sopra una minipala che corrispondeva alla descrizione di quelli rubati a Brecciarolo, fermo su una piazzola della A14 nei pressi del casello di Vasto Sud. 

È bastato poco per accertare che si trattava proprio di parte dei veicoli e dei macchinari edili trafugati. Durante la fuga, evidentemente a causa di un’avaria al camion, i ladri si sono dovuti disfare di parte del bottino che ora verrà riconsegnato alla ditta.

Nel frattempo, però, proseguono le indagini da parte dei militari dell’Arma. Non è da escludere che, per la specificità del furto, trattandosi di una banda specializzata in questo genere, i ladri possano aver compiuto nei giorni precedenti al raid alcuni sopralluoghi per cercare di individuare i veicoli e i macchinari da poter rubare, capire i movimenti all’interno della ditta e studiare anche le eventuali vie di fuga. Per questo motivo, gli investigatori stanno verificando se qualcuno nella zona possa aver notato qualcosa di particolare, un elemento che potrebbe in qualche maniera ricondurre agli autori del colpo. Di certo, una volta rubati i tre camion, almeno uno di essi si è diretto verso l’autostrada dove poi è stato abbandonato. Resta da capire se anche gli altri autocarri abbiano fatto lo stesso percorso o abbiano preso altre strade. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA