Ascoli, Innocenzi è il migliore d'Italia. Cavalieri delle giostre, dietro a lui Massimo Gubbini e Lorenzo Melosso

Ascoli, Innocenzi è il migliore d'Italia. Cavalieri delle giostre, dietro a lui Massimo Gubbini e Lorenzo Melosso
Ascoli, Innocenzi è il migliore d'Italia. Cavalieri delle giostre, dietro a lui ​Massimo Gubbini e Lorenzo Melosso
di Marco Vannozzi
3 Minuti di Lettura
Domenica 20 Novembre 2022, 02:15

ASCOLI  - Luca Innocenzi, Massimo Gubbini, Lorenzo Melosso: questa la griglia finale dell’atteso premio Miglior cavaliere dell’anno. E si sente forte il profumo di Ascoli a Faenza: il folignate si aggiudica il titolo per l’ennesima volta durante la cerimonia di consegna del premio, ideato nel 2017 dall’aretino Roberto Parnetti, al Teatro Masini della città romagnola. Dietro di lui altre due conoscenze ascolane.

 

Il riconoscimento va per la quinta volta a Luca Innocenzi di Foligno, vincitore di ben sei giostre: quella di agosto della Quintana ad Ascoli con i colori di Porta Solestà, del Palio del Niballo (Borgo Durbecco) a Faenza e di altri quattro tornei accreditati: Giostra dei Castelli di Jesi, Giostra di Monterubbiano, Giostra di Sulmona e Giostra dell’Arme a S. Gemini. In seconda posizione ecco un altro nome ben noti agli ascolani: Massimo Gubbini. Il cavaliere, vincitore con Porta Tufilla del Palio di luglio ad Ascoli, si ferma in piazza d’onore e può contare su tre allori conquistati quest’anno. Come lui tre vittorie si registrano per l’ascolano Lorenzo Melosso, cavaliere sotto le Cento Torri per il sestiere di Porta Romana: Melosso sale così al terzo gradino.

La classifica finale del premio Miglior cavaliere dell’anno viene determinata tenendo conto dei risultati di 44 giostre storiche e 15 giostre non storiche, andate in scena nel corso del 2022, ai cui vincitori viene assegnato un punteggio. Innocenzi rientra nell’elenco dei premiati, primi classificati tra 64 in lizza per il titolo di Miglior Cavaliere, 11 per quello della Miglior Amazzone e 10 per il Miglior Giovane Under 18. Questo il parterre in ordine alfabetico degli altri che hanno ricevuto un riconoscimento nella serata faentina: Chiara Bartoletti di Pistoia, Cesare Bonanni di Narni, Elia Cicerchia di Arezzo, Alessandro Coppini di Pistoia, Vittorio Guidolin di Monselice (Padova), Azzurra Pani di Pistoia, Mattia Privitera di Pistoia, Gianmaria Scortecci di Arezzo, Scuderia Quartiere di Porta Santo Spirito di Arezzo, Ilaria Signorini di Pistoia e Andrea Vernaccini di Arezzo.

La città di Faenza è la prima volta che ospita il premio dopo gli appuntamenti ad Ascoli (2017), Foligno (2018), Sulmona (2019) e Narni (2020/21). Al vincitore Luca Innocenzi è stata poi consegnata l’ambita pergamena del Miglior Cavaliere, realizzata quest’anno da Salvatore Ferrante in arte Soterus, pittore campano, operativo dal 2007 in Toscana. 

Oltre al Miglior Cavaliere assoluto sono stati premiati il Miglior giovane Under 18, della Migliore amazzone, al Miglior binomio (cavaliere-cavallo), al proprietario di cavalli e alla scuderia più vittoriosi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA