Ascoli, incendio in una fabbrica
La Prefettura: "Non aprite le finestre"

Martedì 29 Marzo 2016
L'incendio alla Italpannelli

ASCOLI PICENO - È stato domato dopo oltre cinque ore l'incendio che ha interessato la Italpannelli di Ancarano, con i Vigili del Fuoco attualmente impegnati in un'azione di bonifica che si preannuncia piuttosto lunga.
 



Nel frattempo, dopo un briefing tra le Prefetture di Teramo e di Ascoli Piceno, i sindaci dei Comuni interessati, Arta, Asl e Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise, i primi cittadini dei Comuni il cui territorio ricade entro un chilometro dall'area dell'azienda sono stati invitati a emettere ordinanze che vietano l'uso di acqua di pozzo, ortaggi e verdure, in attesa dell'esito delle analisi effettuate sui campioni prelevati. La precauzione riguarda i comuni di Ancarano, Controguerra, Sant'Egidio alla Vibrata, Castel di Lama, Colli, Castorano e Spinetoli ma non Ascoli.

Si tratta di una misura precauzionale, così come l'indicazione data ai cittadini di tenere chiuse porte e finestre a fronte della persistenza del fumo nero che si è sprigionato dell'incendio. Ancora da chiarire l'origine delle fiamme.


 

Il referente della Asl ha richiesto che le industrie limitrofe Vipa, Eco Consul, Icometal, Isolmontaggi, non riprendano le attività produttive, già interrotte oggi, nelle more degli esiti degli accertamenti ispettivi che saranno ivi effettuati nella giornata di domani.

Ultimo aggiornamento: 30 Marzo, 05:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA