Furto di scarpe griffate in un negozio, tre argentini a processo

Martedì 19 Ottobre 2021
Furto di scarpe griffate in un negozio, tre argentini a processo

ASCOLI - Avevano rubato un paio di scarpe da donna di Fendi del valore 300 euro da un negozio per poi scappare nel tentativo di far perdere le proprie tracce. Ma la fuga dei tre ladri fu vana.

 

La titolare del negozio, agli agenti che hanno raccolto la sua denuncia, riferì che nel tardo pomeriggio due giovani entrarono nel negozio, uno dei quali indossando la mascherina, ma non avendo rispettato le norme sulla sanificazione e la disinfettazione delle mani, la commercianti li invitò a lasciare il negozio. In quel momento, mentre i due giovani stavano per uscire, arrivarono altri due giovani loro complici che entrarono anche loro nel negozio. Mentre la titolare seguiva alcuni di loro, un altro trafugò un paio di scarpe che erano esposte su un mobiletto vicino alla porta d’ingresso.

Era il 15 luglio del 2020 quando tre giovani, tutti nazionalità algerina e di età compresa tra i 22 e 36 anni, e ritenuti i presunti responsabili del colpo, furono arrestati e accusati di furto. Ieri mattina i tre, assistiti dal difensore di fiducia, l’avvocato Silvia Morganti, sono comparsi davanti al giudice Claudia Di Valerio che nel corso dell’udienza ha sentito le testimonianze della titolare del negozio e quella dell’agente che lo ha arrestato. Il processo è stato quindi rinviato al 7 febbraio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA