Ascoli, furbetti del terremoto: regolare
solo un quarto dei Cas sotto esame

Furbetti del terromoto:
regolare solo un quarto
dei Cas messi sotto esame
ASCOLI - Il 75% delle famiglie ascolane finite nel mirino per aver richiesto il contributo di autonoma sistemazione post terremoto non ne aveva diritto. E parliamo, trattandosi di circa 100 richieste sospette complessive, di 75 famiglie. Di queste, il 25% ha capito di aver male interpretato la normativa restituendo subito, volontariamente, le somme percepite. Per il restante 50%, invece, è scattata la revoca dei contributi. Ed ora queste pratiche saranno sottoposte dall’Arengo al vaglio della Guardia di finanza e della Procura. Il dato sui Cas (i contributi di autonoma sistemazione) fornito dal sindaco Castelli è inequivocabile e lascia intendere come solo il 25% di questi 100 casi, in realtà, fosse realmente legittimato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

MercoledƬ 11 Luglio 2018, 17:50 - Ultimo aggiornamento: 11-07-2018 17:50

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO