Dalla periferia al centro storico è un'esplosione di nuove attività; Ascoli vuole ripartire e scommette sul food

Giovedì 20 Maggio 2021 di Filippo Ferretti
Il negozio ex Micheloni a via Mari ospiterà una pasticceria

ASCOLI - Con la fine del lockdown e l’arrivo dell’auspicata normalità post Covid, ecco che il commercio è pronto a riprendere, puntando ora quasi unicamente sul settore del “food & beverage” e delle strutture ricettive. Anzi, rispetto alla presenza di bar e ristoranti che erano operativi nel 2019, quindi poco prima delle chiusure dettate dai Dpcm, sta aumentando il numero delle attività del settore nate da poco o pronte ad essere inaugurate. 

LEGGI ANCHE:

Scelti gli artisti che realizzeranno il Palio per la Giostra del 10 luglio e i drappi per le gare di sbandieratori e arcieri. Ecco i nomi

 

 

E non solo in centro storico, ma anche in altri quartieri cittadini, e addirittura, alle porte della città come Castagneti. In questa zona, in via Piceno Aprutina, nei pressi dell’ex stabilimento Moscatelli, ha già aperto i battenti una cacciannazeria. A pochi metri di distanza, c’è il progetto per un grande bar-ristorante, comprendente anche la vendita di tabacchi. Sempre in zona Castagneti, ha appena mosso i primi passi un’azienda familiare di creazione di mobili e arredi su misura. Ma è avvicinandoci al cuore di Ascoli che ci si accorge del boom di aperture, con decine di locali riservati al food. 

Si parte con gli spazi in via Mari un tempo occupati dalla storica boutique Micheloni, che a breve verranno destinati ad una pasticceria. In via Vittorio Emanuele Orlando, nel parco giochi, è operativo “Ok Sushi”. In corso Vittorio Emanuele è già attiva un’attività che porta in città le specialità della montagna appartenenti all’azienda Filotei, dai tartufi ai funghi. Avvicinandoci al cuore del capoluogo, oltre alle numerose realtà commerciali che hanno avviato l’attività soprattutto a piazza Arringo, da qualche giorno impazzano nell’area di fronte all’Arengo i tanti tavoli all’aperto di “Oliva’s”, marchio caratterizzato soprattutto da pizze e fritto misto. E ancora drink a go go intorno al salotto cittadino, con Fabio Caponi del Caffè Sestili che sta per allargarsi in spazi che ospitavano l’erboristeria di via D’Ancaria. E, infine, un “Wine Bar” sta per essere inaugurato in via del Trivio, vicino al teatro Ventidio basso, negli stessi locali in cui operava sino allo scorso anno la pelletteria Anna Virgili. Insomma, terminato per sempre il coprifuoco, ad Ascoli non mancheranno occasioni per aggregarsi ed essere allegri. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento