L'addio amaro di Giorgio Fiori
alla Confcommercio di Ascoli

Sabato 21 Novembre 2015
L'addio amaro di Giorgio Fiori alla Confcommercio di Ascoli

ASCOLI - ​Ha suscitato molta curiosità ma per certi versi anche stupore, la notizia uscita nei giorni scorsi dell’avvenuto pensionamento di Giorgio Fiori, decano direttore generale della Confcommercio provinciale.

La sorpresa in effetti è stata spontanea sia perchè Fiori non ha raggiunto ancora l’età pensionabile, sia perchè come ben sa chi lo conosce per un ipercinetico come lui la pensione era l’ultima cosa che potesse balenargli per la mente. E così abbiamo approfondito il caso parlandone, dopo diversi tentativi, direttamente con l’interessato il quale dichiaratosi subito piuttosto infastidito ha laconicamente dichiarato che il pensionamento gli si maturerà, se poi non cambieranno ancora le regole, solo a dicembre 2016 e che al momento essendosi concluso il suo rapporto di lavoro con Confcommercio non è altro che un "esodato".

Cercando di capire meglio il perchè allora di questa risoluzione anticipata che ha interessato proprio lui che da oltre 32 anni dirige l’associazione, lo stesso ormai ex direttore ha spiegato che presumibilmente come per altre associazioni di categoria è in corso un progetto di riorganizzazione regionale di Confcommercio che dunque si sta concretizzando in azioni mirate, tipo quella che lo ha interessato, per favorire anche possibili accorpamenti tra più strutture provinciali. Alla domanda se era poi vero come è stato scritto che le retribuzioni in Confcommercio erano rimaste in arretrato per dare priorità alla sua liquidazione, Fiori, ancor più infastidito, ci ha risposto con un secco "no comment", aggiungendo poi che per il suo Tfr, liquidato a rate, sono state acquisite delle risorse straordinarie che non intaccano l’economia corrente della struttura associativa.

Per concludere abbiamo chiesto a Giorgio Fiori di anticiparci i suoi programmi futuri ma anche su questo è stato abbottonato rispondendo che al momento si sta guardando intorno. Ma non è poi tanto remota l’ipotesi che ritroveremo Fiori in qualche altro ruolo i vertice .

Ultimo aggiornamento: 2 Novembre, 09:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA