Ascoli, famiglia finisce nei guai
Concedeva prestiti a tassi usurai

Domenica 26 Giugno 2016
Sono già otto i casi segnalati
ASCOLI Tre persone di Valle Castellana  sono finite nei guai. Sono infatti accusate di usura dalla procura della Repubblica di Ascoli piceno. Secondo i magistrati la titolare di una pompa di benzina, il marito e il padre avrebbero concesso prestiti applicando tassi usurai fino al 120 percento. A loro si sarebbero rivolte persone per pagare costose visite mediche e imprenditori che navigavano in cattive acque e avevano bisogno di denaro per evitare il possibile fallimento delle loro aziende. I magistrati hanno per ora raccolto otto denunce ma il numero delle segnalazioni potrebbe crescere ulteriormente. © RIPRODUZIONE RISERVATA