Ritrovata la mamma scomparsa in montagna: per fare le foto ha perso il sentiero e non riusciva a tornare indietro

Recuperata dopo ore dalle squadre di soccorso a cui si era unito il marito

Si allontana per scattare foto, donna scompare sui Sibillini durante un'escursione con marito e due figli piccoli
Si allontana per scattare foto, donna scompare sui Sibillini durante un'escursione con marito e due figli piccoli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 4 Agosto 2022, 21:20 - Ultimo aggiornamento: 5 Agosto, 17:51

ASCOLI - Un sospiro di sollievo. È stata ritrovata la mamma di 41 anni scomparsa nel pomeriggio di ieri in montagna nell'Ascolano: è sotto choc ma sta bene. È stata individuata nella tarda serata di ieri, dalle squadre di soccorritori che, insieme al marito, hanno ripercorso in lungo e in largo il tratto di boscaglia dove la donna era stata vista l'ultima volta, prima che si allontanasse per scattare alcune foto. La giovane mamma infatti stava facendo un'escursione  in zona della Laga, quando ha deciso di immortalare il paesaggio lasciando per pochi minuti il marito e i due figli di 3 e 5 anni.Ma non è più tornata indietro. La turista , originaria di Roma, è come svanita nel nulla. Dalle 17 non si sono avuteo più notizie di lei: l'hanno cercata ovunque i vigili del fuoco, i carabinieri, i carabinieri forestali e il soccorso alpino. Si è alzato in volo anche un elicottero dell'Aeronautica militare specializzato nel volo notturno.   La donna era scomparsa  nel territorio di Acquasanta Terme  in provincia di Ascoli.

Turista si è allontanata per scattare le foto ed è svanita nel nulla

Il marito ne ha denunciato la scomparsa  rientrando in frazione Quintodecimo, dove era iniziata l'escursione sui monti in un percorso adatto alla giovanissima età dei bambini. La famigliola si sarebbe inoltrata in un bosco nelle vicinanza della frazione Umito: la donna non aveva con sé il telefonino, lasciato al marito al momento di andare a scattare qualche foto nella zona dove si erano fermati per far riposare i piccoli: con loro era rimasto il padre che poi ha dato l'allarme ma ha potuto farlo solo in paese, avendo avuto difficoltà con le linee telefoniche cellulari nella zona dove la moglie è scomparsa.

Frenetiche ricerche, poi il sospiro di sollievo

Nel frattempo ad Ascoli li ha raggiunti un parente che si è preso cura dei bambini, mentre il marito si univa alle ricerche della donna: ore frenetiche di apprensione e tensione con la paura di non riuscire ad individuarla. In tarda serata, invece, il sospiro di sollievo. La donna ha risposto al marito che la chiamava con insistenza e la sua voce ha guidato i soccorritori fino al punto in cui si era fermata dopo avere perso il sentiero che l'avrebbe riportata indietro dalla famiglia. Si è cercato di recuperarla con il verricello dell'elicottero militare la la fitta vegetazione ne ha impedito l'utilizzo: così sono intervenute le squadre a terra, che l'hanno raggiunta e riportata in paese con il fuoristrada. Hanno partecipato alle operazioni di ricerca i cani molecolari ed il pilota droni del Cnsas, vigili del fuoco, carabinieri e ambulanza.Tenero e commovente l'abbraccio tra la mamma e i due figlioletti, raggiunti poco dopo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA