Gli hub vaccinali raddoppiano: riapre Monticelli. Sfrattate dal palazzetto le società sportive

Mercoledì 5 Gennaio 2022 di Luca Marcolini
Riprendono le vaccinazioni a palazzetto di Monticelli

ASCOLI - Sarà il palazzetto di Monticelli, dopo una approfondita valutazione a Palazzo Arengo in costante contatto con l’Area vasta 5, il secondo punto vaccinale per il Covid che andrà ad affiancare quello attualmente operativo nella Casa della gioventù, nella zona di Pennile di sotto.

 

Il nuovo hub per le vaccinazioni dovrebbe essere operativo da domani, considerando che la giornata di oggi dovrebbe servire per la predisposizione e l’allestimento della struttura. Il tutto mentre, anche nella giornata di ieri, sono proseguite nell’attuale punto vaccinale le lunghe code di persone in attesa. Un effetto evidente di come l’importante incremento dei contagi abbia influito sulla concentrazione delle prenotazioni in questi giorni. E già da domani, dunque, proprio per evitare sovraffollamenti ed assembramenti, le vaccinazioni dovrebbero essere distribuite su due punti. 

La decisione, attesa entro ieri, è arrivata dopo una serie di interlocuzioni tra il sindaco Fioravanti e la direzione dell’Area vasta 5. La scelta, come detto, è caduta sul palazzetto sportivo di Monticelli, già utilizzato per alcuni mesi nella prima fase vaccinale per contrastare la pandemia, prima che si ritornasse proprio alla casa della gioventù una volta che la pressione delle prenotazioni si era allentata. 

In alternativa, sul tavolo dell’Arengo, c’era anche l’ipotesi di un utilizzo del palazzetto di Monterocco, ma alla fine si è optato per la soluzione già collaudata anche nella prima fase della campagna vaccinale, nonostante le problematiche legate all’utilizzo della struttura da parte di società sportive. Società con le quali il sindaco si è anche confrontato. L’opzione Monticelli, in realtà, sarebbe stata riconfermata anche per la vicinanza con l’ospedale Mazzoni. L’intenzione iniziale dell’Arengo e dell’Area vasta 5, per la tempistica, era quella di attivare sin da oggi il nuovo hub vaccinale, ma si è dovuto prendere un po’ di tempo in più per la predisposizione di tutte le attrezzature necessarie e per l’organizzazione degli spazi per attese e percorsi obbligati. Considerando anche la necessità di informare per tempo la popolazione riguardo la struttura in cui recarsi per le vaccinazioni prenotate. L’obiettivo è, dunque, cercare di aprire il nuovo punto vaccinale da domani.

Anche nella giornata di ieri, così come avvenuto nei giorni precedenti, si sono create lunghe file di persone, davanti alla struttura della Casa della gioventù, in attesa di vaccinarsi, con momenti critici in alcune fasce orarie. Una scena che continua a ripetersi quotidianamente nonostante lo stop dei giorni scorsi agli accessi ai punti vaccinali senza prenotazione. Ma oltre alla crescita esponenziale delle prenotazioni in questa fase, potrebbe incidere anche il fatto che diverse persone si stiano presentando al punto vaccinale senza tener conto dell’orario indicato in fase di prenotazione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA