Aggirato il divieto, alcol e schiamazzi nelle vie del centro. Fuga di massa all’arrivo delle forze dell’ordine

Lunedì 1 Marzo 2021 di Luigi Miozzi
I giovani in piazza del Popolo ad Ascoli

ASCOLI - Fatta la legge, trovato l’inganno. L’adagio popolare calza perfettamente per ciò che si è verificato sabato scorso quando neppure le ordinanze sindacali sono riuscite a limitare l’uso di alcol da parte dei giovani che avevano deciso di trascorrere insieme l’ultimo sabato in zona gialla.

 
Il rispetto
Sin dal primo pomeriggio, infatti, in tanti si sono dati appuntamento in centro per trascorrere qualche ora in compagnia. Cosa per cui non ci sarebbe nulla di male, se non fosse che poi non si rispettino le disposizioni imposte dal governo per il contenimento dei contagi e quelle dell’amministrazione comunale per limitare l’uso di alcol. Dopo che nelle scorse settimane era stato evidenziato il comportamento di alcuni ragazzi che, trovando i bar chiusi dalle 18, si recavano al supermercato per rifornirsi delle bevande e fare serata, il sindaco aveva deciso di firmare l’ordinanza con la quale si vietava la vendita di alcolici anche nei negozi e nei supermercati a partire dalle 18. Ma neppure questo provvedimento è bastato per contrastare il desiderio di alcuni di eccedere.


Le scorte
Tanto che si sono organizzati e hanno provveduto a fare scorta di bottiglie nelle ore precedenti che poi hanno consumato in compagnia nascosti nel dedalo di rue del centro storico. E, paradossalmente, l’entrata in vigore dell’ordinanza potrebbe aver comportato che chi aveva intenzione di “sballarsi” abbia iniziato a farlo sin dal primo pomeriggio. Tanto che già intorno alle 19 le centrali operative dei carabinieri, della polizia, dei vigili del fuoco e della guardia di finanaza hanno ricevuto un numero significativo di chiamate da parte di cittadini che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine poiché la situazione era diventata insostenibile. E così intorno alle 19 agenti di polizia, carabinieri e polizia municipale si sono riversati tra piazza Ventidio Basso, via dei Soderini, via delle Stelle e piazza San Tommaso che sono diventati in questo ultimo anno i luoghi maggiormente frequentati dalle giovani generazioni per incontrarsi.


Purtroppo, anche a causa degli eccessi, sempre più spesso si registrano nel fine settimana urla e schiamazzi che disturbano la quiete dei residenti. Alla vista delle forze dell’ordine, i ragazzi che si trovavano da quelle parti, si sono allontanati facendo perdere le loro tracce. Purtroppo, non sono mancati, così come negli scorsi week end, anche momenti di tensione tra alcuni ragazzi che dopo aver litigato sono venuti anche alle mani ma fortunatamente senza gravi conseguenze. Ma non sono stati solo i giovani ad animare il fine settimana. Tanti, infatti, anche i meno giovani che hanno affollato le piazze cittadine e le vie del centro sabato pomeriggio e domenica mattina, complice anche le condizioni meteo favorevoli che hanno fatto registrare belle giornate e temperature gradevoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA