Auto in coda per i tamponi agli studenti: positivi solo 36 su 1.200, ma crescono le quarantene a scuola

Lunedì 17 Gennaio 2022 di Luigi Miozzi
Auto in coda per i tamponi agli studenti: positivi solo 36 su 1.200, ma crescono le quarantene a scuola

ASCOLI - Sono stati quasi 1.200 gli studenti delle superiori del Piceno che ieri si sono sottoposti al tampone. Di questi, sono stati 36 quelli risultati positivi Ha riscosso notevole successo l’iniziativa della Regione che nel weekend appena trascorso ha promosso su tutto il territorio marchigiano lo screening gratuito per gli studenti delle scuole di secondo grado. Una iniziativa che segue quella messa in campo alla vigilia della ripresa delle lezioni erano stati eseguiti i tamponi ai ragazzi delle scuole di primo grado.

Nell’esercito dei positivi senza sintomi 9 su dieci. Da giovedì in vigore il Green pass per i clienti di parrucchieri ed estetiste

 

Nel territorio dell’Area vasta 5, ieri mattina, erano funzionanti due postazioni drive trough con orario previsto per i prelievi dalle 8 alle 14. In quello di Ascoli, nel parcheggio antistante la piastra ambulatoriale dell’ospedale Mazzoni, sono stati eseguiti 579 tamponi che hanno accertato la presenza di 9 positivi; a San Benedetto, invece, all’esterno del PalaSpeca, sono stati effettuati 586 test che hanno consentito di riscontrare 27 studenti contagiati dal virus. 

I risultati

Risultati incoraggianti che però non consentono di abbassare la guardia dal momento che la situazione all’interno delle scuole risulta particolarmente complicata con un numero sempre crescente di segnalazioni che giungono alla task force predisposta dal servizio di igiene e sanità pubblica per gestire le procedure e garantire i contatti con gli istituti scolastici nelle disposizioni di quarantene e, di conseguenza, anche dell’eventuale ricorso alla didattica a distanza. Nel frattempo prosegue la campagna vaccinale e da questa mattina l’hub allestito alla Casa della giovantù di Pennile di Sotto sarà destinato alle vaccinazioni pediatriche riservate esclusivamente ai bambini di età compresa tra i 5 e i 11 anni di età. Quelli di età uguale o maggiore di 12 anni, invece, dovranno recarsi al punto vaccinale funzionante all’interno della palestra di Monticelli. 

Le prenotazioni

Da venerdì scorso, intanto, il Sisp ha riaperto la piattaforma delle prenotazioni mettendo a disposizione un maggior numero di inoculazioni dopo che alcuni medici pediatrici hanno garantito una maggiore disponibilità rispetto a quella già concordata. Così facendo, si sta cercando di ridurre al minimo i tempi di attesa dopo che alcuni genitori, nelle scorse settimane, si erano visti fissare l’appuntamento per il proprio figlio a circa un mese e, per giunta, nei punti vaccinali del Fermano e del Maceratese. Da qui, la decisione dell’Area vasta 5 di dedicare la sede della Casa della gioventù solo ai bambini. Sette dei nove pediatri di libera scelta del distretto sanitario di Ascoli hanno dato la loro disponibilità a procedere con le vaccinazioni e, tra questi, uno garantirà il servizio nel proprio ambulatorio. Gli altri si alterneranno nel punto vaccinale di Pennile di Sotto che sarà attivo dal lunedì al giovedì dalle ore 15 alle 18,30; il mercoledì, invece, saranno tre le postazioni funzionantio poichè ai due pediatri di libera scelta ci sarà anche un medico del reparto di Pediatria del Mazzoni e anche le vaccinazioni verranno garantite dalle ore 15 alle ore 19,30. Proseguono spedite anche le vaccinazioni a Monticelli dove quotidianamente vengono eseguite oltre mille inoculazioni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA