Daspo di 8 anni a un tifoso bianconero dopo la gara con il Cosenza

Sabato 21 Dicembre 2019
ASCOLI - Il Questore di Ascoli   ha adottato due provvedimenti preventivi  di divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono le manifestazioni sportive (DASPO)  nei confronti di due ultras ascolani. Per uno di questi, 35 enne residente nella vallata, è stato comminato un divieto di due anni poiché in occasione dell’incontro di calcio Ascoli –Cosenza allo stadio Del Duca, disputatosi il 24 novembre 2019, si è reso responsabile all’inizio della partita  dell’ accensione di un artificio pirotecnico (torcia)  all’interno del settore curva nord, riservato ai tifosi locali, lanciandolo successivamente all’interno del rettangolo di gioco. Molto più afflittivo invece il Daspo notificato ad un 43 enne  di Ascoli Piceno, poiché soggetto gravato dalla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale, già destinatario di altri 4 Daspo negli anni trascorsi, nonché condannato con sentenza definitiva per reati in materia di sostanze stupefacenti.. Al tifoso in questione è stato fatto divieto di accedere agli impianti sportivi per i prossimi 8 anni, esteso, per lo stesso arco temporale, ai luoghi interessati alla sosta, al transito o al trasporto di coloro che partecipano od assistono alle medesime manifestazioni. © RIPRODUZIONE RISERVATA