Ascoli, via libera al Parco avventura sul pianoro di San Marco. Entro un mese l'apertura con una gestione provvisoria

Domenica 6 Giugno 2021 di Luca Marcolini
Il pianoro di San Marco sulla collina sopra Ascoli Piceno

ASCOLI - In quella che si auspica possa essere l’estate della ripartenza, non mancheranno anche alcuni cantieri pubblici importanti per dare risposte significative sia sul fronte turistico-culturale che per gli spazi aggregativi e la viabilità. E nel cronoprogramma messo a punto dall’Arengo, a partire dalla prossima settimana per arrivare al periodo tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, figurano 4 interventi pronti a partire, tra cui l’avvio dell’atteso Parco avventura sul colle San Marco, che aprirà le porte ad ascolani e turisti entro l’estate.

LEGGI ANCHE

Spiagge, quali regole per l'estate? Dai 10 mq ad ombrellone agli steward cosa c'è da sapere

Maneskin, accuse di plagio dalla band olandese The Vendettas. Ecco i brani a confronto

 

Altri cantieri al via, quello per riqualificare con un efficientamento energetico il Polo Sant’Agostino (stringendo i tempi al massimo per poi utilizzarlo, da novembre, per il corso di scenografia con l’Accademia belle arti di Macerata), la sistemazione della pericolosa curva sul ponte di San Filippo e, già da domani, il cantiere per riqualificare di piazza Martiri delle foibe a Monticelli.


Il parco
Il tassello importante che l’Arengo – su indirizzo del sindaco Fioravanti condiviso con l’assessore ai lavori pubblici Cardinelli – intende inserire nel puzzle dell’accoglienza turistica, in tempi record, è quello dell’apertura del primo Parco avventura nella storia della città. Una struttura in linea con quelle che in tante altre località rappresentano efficaci poli attrattori per specifici target di visitatori che sorgerà, grazie ad una vera e propria corsa contro il tempo, sul pianoro di San Marco già da quest’estate. Presumibilmente entro luglio.

Considerando che la tempistica prevista sarebbe di 45 giorni, i lavori che dovrebbero sbloccarsi presumibilmente per la fine di giugno, considerando che l’aggiudicazione della gara avverrà entro la prossima settimana. Il costo previsto nel Piano delle opere pubbliche è di 150mila euro. L’intenzione dell’Amministrazione comunale è di aprire già da quest’estate il parco con una gestione temporanea, per poi procedere, in vista delle stagioni successive con una gara di affidamento a più lungo termine.

Quello che si intende realizzare sul pianoro sarà un parco giochi tematico rivolto a bambini e ragazzi, favorendo attività ludiche e motorie attraverso la realizzazione di linee sugli alberi con imbracatura, una tirolese, casette sugli alberi, una linea baby, una rete elastica, una parete d’arrampicata e un salta-salta, oltre alla creazione di più percorsi costituiti da passaggi sospesi sopra gli alberi e suddivisi in base alle varie fasce d’età. Tutti gli interventi non potranno prescindere dalla salvaguardia e dalla valorizzazione dei valori paesaggistici. 


Il polo Sant’Agostino
Altro cantiere per il quale ora sindaco e assessore Cardinelli stanno cercando di accelerare i tempi è quello per la riqualificazione energetico-ambientale del polo culturale di Sant’Agostino. In questo caso, l’obiettivo è di riuscire ad aprire il cantiere – dopo alcune questioni logistiche e di utilizzo del complesso che lo hanno impedito – tra la fine di giugno e l’inizio di luglio.

E questo perché con la sopravvenuta esigenza di attivare proprio nei locali al piano terra del polo il nuovo corso di scenografia con l’Accademia belle arti di Macerata già da novembre e una tempistica prevista di 120 giorni per completare l’intervento, i tempi sono molto ristretti. In questo caso, l’intervento prevede tra le altre cose la chiusura invernale dell’ala sud del chiostro al piano terra. Il nuovo spazio che si verrà a creare sarà a disposizione degli utenti per attività culturali, esposizioni temporanee, area lettura e area snack.

Sempre verso la fine di giugno è previsto l’avvio dei lavori per la ridefinizione e messa in sicurezza della curva pericolosa sul ponte di San Filippo. In questo caso l’assessore Cardinelli ha già sbloccato la gara con l’aggiudicazione e quindi entro due o tre settimane si aprirà il cantiere (costo previsto, 580mila euro). L’intervento prevede innanzitutto il rifacimento della curva a rischio per poi passare, in una seconda fase, alla sistemazione della pista-ciclo-pedonale. Intanto, come detto, già da domani si aprirà il cantiere per riqualificare, con il rifacimento della pavimentazione, piazza Martiri delle foibe a Monticelli (costo 55mila euro). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA