Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dehor, il caso si allarga
a tutte le manifestazioni

I gazebo finiti nella bufera politica e giudiziaria
I gazebo finiti nella bufera politica e giudiziaria
1 Minuto di Lettura
Sabato 29 Marzo 2014, 10:46 - Ultimo aggiornamento: 3 Aprile, 19:37
ASCOLI - Si fa sempre pi concreto il rischio che sulla questione dehor ad Ascoli si inneschi una vera e propria reazione a catena. Dopo che alcune associazioni ambientaliste ascolane alla fine dello scorso anno inviarono degli esposti alla Procura della Repubblica di Ascoli e alla Soprintendenza facendo infuriare la polemica politica e, soprattutto, causando l'apertura di procedimenti penali nei confronti dei titolari delle attività di piazza Arringo, ecco pronte altre denunce che potrebbero avere conseguenze altrettanto significative. Altre associazioni per la tutela ambientale e delle bellezze architettoniche cittadine, sarebbero intenzionate a presentare una denuncia alla Procura di Ascoli e alla Soprintendenza nella quale si chiede di verificare se tutte le manifestazioni che si sono svolte negli ultimi anni abbiano avuto oppure no il parere della Soprintendenza di Ancona. L'iniziativa prende le mosse a seguito degli sviluppi che si sono registrati nel corso di questi mesi per quanto riguarda i gazebo di piazza Arringo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA