I cantieri e la viabilità sempre più difficile: ipotesi di una nuova Ztl in corso Mazzini Ovest

Domenica 6 Marzo 2022 di Luca Marcolini
I cantieri e la viabilità sempre più difficile: ipotesi di una nuova Ztl in corso Mazzini Ovest

ASCOLI  - Per migliorare la vivibilità del centro storico nonostante i numerosi cantieri, si vuole andare incontro in qualche modo a una possibile rivisitazione graduale della circolazione e delle zone a traffico limitato. Una rivisitazione che prevede, come conferma il documento programmatico dell’Arengo 2022-2024, una serie di possibili azioni finalizzate a migliorare una situazione divenuta critica, in alcune zone, proprio per la presenza di impalcature per lavori post sisma e per l’ecobonus. 

 


Azioni che includono il possibile ampliamento delle zone controllate dai varchi elettronici ma con una rimodulazione anche delle relative fasce orarie anche tenendo conto degli operatori del centro storico, così come una soluzione per allentare i carichi di traffico, ormai insostenibili, lungo corso Mazzini ovest, da piazza Sant’Agostino a Porta Romana, potenziando parallelamente il trasporto pubblico urbano. Un percorso complessivo che l’Arengo intende avviare gradualmente, a partire eventualmente dalla conclusione dei lavori di riqualificazione di corso Trieste. «La riqualificazione – si legge nella relazione programmatica aggiornata dell’Arengo - della viabilità del centro storico, riguardante essenzialmente parcheggi e varchi elettronici per il controllo degli accessi alle Ztl e Apu cittadine, sarà al centro, a partire dal 2022, di un processo di rivisitazione delle logiche della circolazione e di una rimodulazione di tutto il sistema del controllo elettronico degli accessi».

In concreto, l’Amministrazione comunale intende procedere, alla luce anche della crescente criticità dovuta alla presenza dei cantieri, a uno studio finalizzato ad allargare le zone controllate dai varchi (quindi arretrando, ove possibile, gli stessi, inglobando altre zone oltre quelle attuali) e a rimodulare gli orari di accesso anche per gestire meglio le necessità dei fornitori e degli operatori del centro storico, fissando come principale obiettivo il miglioramento della vivibilità del centro, ma tenendo conto anche della necessità di parcheggio dei residenti e dei cittadini in genere. 


Una nuova Ztl, inoltre, potrebbe essere attivata a lavori conclusi su corso Trieste per regolare il transito con un varco secondo fasce orarie per i residenti, ma anche per categorie di veicoli e in base alle necessità degli esercenti e dei fornitori. «Uno degli interventi da adottare – si legge sempre nel documento programmatico comunale -sarà la riduzione del traffico in corso Mazzini ovest, divenuto nel corso degli anni e col succedersi dei piani del traffico una sorta di arteria piuttosto transitata, in evidente contrasto con la sua struttura morfologica, con particolare riferimento al tratto da via delle Torri a Porta Romana attualmente libero al traffico».

Ed in effetti, la situazione lungo il tratto in questione, che già da tempo ospita cantieri, è davvero complicata per i consistenti flussi di auto, con il rischio anche per i pedoni di essere investiti. L’Arengo, dunque, potrebbe ipotizzare una diversa regolamentazione del traffico lungo il corso, magari pensando ad una limitazione a fasce orarie. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA