Ascoli, brutale aggressione a padre
Mario: rapinato il prete degli indigenti

Martedì 10 Settembre 2019

ASCOLI - Hanno portato via il denaro della missione e brutalmente picchiato il parroco. È accaduto a Padre Mario Bartolini aggredito nella sua abitazione di Barranquita in Perù dove vive dagli anni ‘70 il sacerdote ascolano impegnato in prima persona nella lotta contro la deforestazione dell’Amazzonia. Un furto con il giallo visto che sono stati sottratti anche importanti documenti che contengono i nomi di coloro che sostengono la sua stessa battaglia. 

Silva Romano rapita in Kenya. La volontaria è stata portata in Somalia?

Padre Mario è nato a Valcinante, una piccola frazione di Roccafluvione il 25 novembre 1938. Venne ordinato sacerdote nel 1965 e nell’aprile del ‘68 partì per l’Indonesia, destinato nell’isola di Borneo dove rimase fino al giugno del 1977. Nel 1978 una nuova missione lo portò a raggiungere la foresta del Perù alle dipendenze del Vicariato Apostolico di Yurimaguas, missione tenuta dai Padri Passionisti della Provincia del Sacro Cuore di Bilbao. Oggi ha 81 anni, ma da tempo Padre Mario ha sposato la causa delle comunità indigene di quel territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA