Centro sportivo dell'Ascoli Picchio
Il presidente Bellini stringe i tempi

Centro sportivo dell'Ascoli Picchio Il presidente Bellini stringe i tempi
1 Minuto di Lettura
Sabato 22 Novembre 2014, 21:13 - Ultimo aggiornamento: 24 Novembre, 10:25
ASCOLI - L’Ascoli Picchio stringe i tempi per sciogliere il nodo del nuovo centro sportivo per mettere a disposizione della prima squadra e del settore giovanile i nuovi campi d’allenamento. Dopo la proposta della scorsa settimana ell’imprenditore Pio Fioravanti che si è detto disposto donare alla società di corso Vittorio 26 ettari di terreno su cui far sorgere la nuova cittadella bianconera, nei giorni scorsi gli emissari del presidente Francesco Bellini hanno effettuato un sopralluogo all’area di Cartofaro. Sono stati il direttore generale Gianni Lovato e l’avvocato Cristina Celani a recarsi nella zona per valutare ’adeguatezza della superficie che l’imprenditore mette a disposizione a pochi passi da Il Poggio, la struttura ristorativa-ricettiva dotata già di alcuni impianti sportivi. Gianni Lovato e Cristina Celani hanno valutato con attenzione ogni particolare ccompagnati dallo stesso Fioravanti ma al momento non hanno espresso alcun giudizio. Prima di farlo dovranno riferire al presidente Bellini le loro impressioni per poi valutare l’opportunità di accettare oppure declinare la proposta dell’imprenditore che ha deciso di regalare all’Ascoli Picchio il terreno consapevole del fatto la nascita del nuovo centro sportivo a Cartofaro rappresenterebbe una opportunità per dare un impulso importante della zona.



Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

© RIPRODUZIONE RISERVATA