I concerti di Baglioni e Cristicchi e Night Skinny. È un dicembre di grande musica

I concerti di Baglioni e Cristicchi e Night Skinny. È un dicembre di grande musica
I concerti di Baglioni e Cristicchi e Night Skinny. È un dicembre di grande musica
di Filippo Ferretti
3 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2022, 04:40

ASCOLI - Arrivano Claudio Baglioni, Simone Cristicchi e l’idolo dei giovanissimi Night Skinny: sarà un dicembre a suon di musica quello che si preannuncia in città. L’obiettivo dell’Arengo è quello di creare appuntamenti con protagonisti molto amati dal pubblico, ciascuno nel proprio ambito, con serate incentrate su generi completamente diversi l’uno dell’altro. 

 

Ad iniziare, la sera del 2 dicembre al Ventidio Basso, sarà il celebrato artista romano, protagonista del recital “Dodici note solo bis”, da lui stesso definito come il più appassionante della sua carriera, perché ricco come non mai di brani e portato in scena nei più suggestivi teatri liricI d’Italia. Baglioni, vincitore del Premio Tenco 2022, tornerà ad esibirsi nel capoluogo piceno a soli dieci mesi dall’ultima performance, avvenuta a febbraio e sempre nello scenario del Massimo cittadino. Per consentire alle varie centinaia di appassionati che rimasero fuori dal concerto ad inizio anno, ecco dunque tornare in città l’autore di pezzi come “E tu”, “Questo piccolo rande amore” e “La vita è adesso”. Un nuovo affascinante racconto che per il cantautore servirà a restituire, con la musica, un po’ di serenità dopo il lungo e doloroso silenzio imposto dalla pandemia. Per lui, le dodici note, l’alfabeto più universale, profondo e poetico dei linguaggi, serviranno a costituire la chiave per comprendere meglio noi e gli altri. 

Dopo Baglioni, sarà la volta di Simone Cristicchi, vincitore del Sanremo del 2007 con il brano “Ti regalerò una rosa”, al centro di una serata di teatro-canzone che avrà luogo al Ventidio Basso nelle date del 10 e 11 dicembre. Lo spettacolo si intitola “Esodo” e sarà un racconto per voce, parole e immagini in cui l’artista romano si cimenterà con il canto di tutti gli esiliati giuliano-dalmati, nonché delle vittime delle foibe. Un lavoro volto a riesumare una verità ancora oggi scomoda e difficile da accettare, incentrata sull’esodo dei 350mila italiani costretti a lasciare la propria casa e la propria terra, in cerca di rifugio altrove. Una performance che si compone di numerosi generi, tra i quali la canzone (popolare e d’autore) che Cristicchi affronterà con la chitarra e il racconto in prima persona, a volte aiutato dai video. Uno spettacolo teatrale a suo modo peculiare, emblematico della poliedrica personalità dell’artista. La sera di Natale, invece, le Cento Torri ospiteranno un atteso happening dedicato alle nuove generazioni, con il loro beniamino Night Skinny sotto i riflettori del Palazzetto di Monticelli. Dalle 23, accompagnato da Dodd Giaggi e Jacopo Ciarmela, il notissimo produttore e dee jay, all’anagrafe Luca Pace, considerato uno dei maggiori esponenti della scena rap nazionale, farà ballare i ragazzi, nel corso di un incontro voluto dall’Arengo. Per lui sarà l’occasione di presentare il suo nuovo album, uscito a settembre e intitolato “Botox”.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA