​Centro attrezzature per soli mille euro
Prima offerta per i beni della Azzurra

Sabato 19 Luglio 2014
​Centro attrezzature per soli mille euro Prima offerta per i beni della Azzurra
ASCOLI - ​Centodue pezzi, tra attrezzature e arredamenti da palestra a soli mille euro. E' questo il prezzo della proposta che il curatore fallimentare Massimiliano Pulcini ha ricevuto per l'acquisto dei beni di propriet dell'Azzurra Free Time. Si tratta della società - di cui faceva parte la l'ex patron dell'Ascoli, Roberto Benigni, Pietro Palatroni, Giancarlo Romanucci - proprietaria del centro sportivo Città di Ascoli. A seguito del dichiarato fallimento della società, il giudice delegato Raffaele Agostini in sostituzione del Comitato dei creditori che non è stato ancora nominato, ha autorizzato la vendita dell'attrezzatura a seguito dell'interessamento manifestato da una società che ha offerto mille euro per acquisire il materiale da palestra, tra i quali tre biciclette da spinning, alcuni tapis roulant, panche per il sollevamento pesi, materassini e altri macchinari per gli esercizi in palestra. Inoltre va rilevato che, tra le attrezzature inventariate e messe in vendita sono presenti anche cinque panche da spogliatoio, un armadio in metallo, alcuni tavoli, carrello portapacchi e alcune strutture porta pesi. Il giudice, nell'autorizzare la vendita, ha disposto di pubblicizzare adeguatamente l'offerta di acquisto e fissato a domani, 21 luglio, entro le ore 12, il termine ultimo per la presentazione di offerte migliorative. Gli interessati possono far pervenire la loro offerta direttamente al curatore fallimentare Massimiliano Pulcini, oppure presso la cancelleria fallimentare del tribunale di Ascoli Piceno.

Qualora si dovessero riscontrare più di una offerta, il curatore provvederà a convocare gli interessati presso il suo studio e, partendo dall'offerta più alta ricevuta, provvederà alla vendita al miglior offerente.

Nel caso invece non dovessero arrivare ulteriori proposte di acquisto, la società che ha già presentato la propria offerta irrevocabile, si aggiudicherà tutte le attrezzature. La consegna dei beni, a seguito di pagamento immediato, avverrà entro quindici giorni dalla termine della presentazione delle offerte. Dopo il fallimento dell'Azzurra Free Time, dunque, il curatore sta procedendo con la vendita di alcuni beni di proprietà della società.

Si tratta certamente di un affare per chi ha un a palestre e vuole integrare la propria attrezzatura o per chi intende allestire una, sebbene i macchinarime gli arredi sia usati e non tutti nelle migliori condizioni. Ultimo aggiornamento: 20 Luglio, 11:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA