L’App conta passi e pedalate poi premia chi lascia l’auto a casa. Nasce BetterPoints per ottenere sconti nei negozi

La presentazione di BetterPoints
La presentazione di BetterPoints
di Cristiano Pietropaolo
3 Minuti di Lettura
Martedì 29 Novembre 2022, 04:55

ASCOLI - È arrivata BetterPoints un’app ideata dal Comune di Ascoli insieme a Start, Apply e Fiab che registra tutti i passi compiuti nel corso della giornata e tutti i chilometri percorsi in bicicletta.

L’obiettivo è favorire la mobilità sostenibile, incentivando le persone a spostarsi a piedi o in bici, anziché con i propri mezzi. I punteggi ottenuti danno diritto a buoni acquisto da spendere negli esercizi commerciali del territorio. Basta scaricare l’app, già presente negli store online di Apple e Google, iscriversi, registrare i percorsi a piedi, in bicicletta e con i mezzi pubblici e si guadagnano punti in base alle distanze coperte e al mezzo scelto, convertendo i punti in buoni e sconti. Al momento sono circa 40 le attività commerciali che hanno già aderito. 

«Vogliamo incentivare la mobilità sostenibile e l’uso dei mezzi pubblici. L’app monitora anche la quantità di chilogrammi di anidride carbonica risparmiati - evidenzia il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti. - Chiediamo a tutte le attività di aderire, cercando di mettere a disposizione i buoni sconto. Puntiamo molto a rendere questa città completamente percorribile a piedi o in bicicletta, cercando di alleggerire il centro storico dalle auto».

L’assessore alla Qualità della vita Maria Luisa Volponi aggiunge: «Si guadagna salute con questa applicazione. Dalla app potremo vedere quante persone si muovono in bici, a piedi, con i mezzi pubblici, acquisendo questi dati per capire dove apportare delle modifiche per incentivare la mobilità sostenibile. I giovani saranno un veicolo importante per la promozione all’uso della bicicletta o del mezzo pubblico». «Ad Ascoli si deve parlare dell’uso del mezzo pubblico. Camminare fa bene e usare i mezzi pubblici riduce l’uso della macchina, visto che ad Ascoli si utilizza moltissimo, anche con una sola persona a bordo» ha sottolineato il vicesindaco Giovanni Silvestri.

Lo sviluppatore Aimone Tiberi spiega: «È bello pensare ad una nuova idea di città. Vogliamo premiare chi va al mercato di Natale a piedi o allo stadio in bicicletta». Il presidente della Start Enrico Diomedi aggiunge: «La nostra azienda è funzionale a questo progetto. È necessario per istituire uno scambio di informazioni a favore delle esigenze dell’utente, migliorando il servizio e rendendolo più fruibile».

«La diffusione di questa app ci porta sul versante del “fare” invece che su quello del “parlare”. Serve il coraggio di agire. Se si parla di rispetto dell’ambiente, dobbiamo proseguire su questa rotta» sottolinea Alessio Poli, presidente di Apply. «Si potranno aggiungere sfide particolari all’interno della app durante l’anno, anche per evitare di utilizzare l’auto per entrare in centro, visto che i parcheggi per i veicoli stanno diminuendo a causa dei cantieri. È una sfida al cambiamento delle abitudini» ha spiegato il dirigente del settore Urbanistica Maurizio Piccioni.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA