Ascoli, grattacielo a rischio di crollo
Trovati 60 alloggi per gli inquilini

Il grattacielo pericolante di Monticelli
Il grattacielo pericolante di Monticelli
1 Minuto di Lettura
Martedì 2 Febbraio 2016, 09:27 - Ultimo aggiornamento: 22:00

ASCOLI - Spiragli positivi si aprono sul preoccupante caso del grattacielo di Monticelli. Aldilà di parole e possibili allarmismi, un punto fermo arriva, ora, dopo il costruttivo confronto tra Erap ed Arengo: l'individuazione di 60 alloggi da mettere a disposizione delle 56 famiglie che dovranno essere trasferite. Sessanta alloggi che ora l'Ente regionale per gli alloggi popolari, rappresentato dal direttore Vitaletti insieme a Trapè e Di Lorenzo, ha posto sul tavolo della discussione durante l'incontro con il sindaco Castelli, l'assessore alle politiche sociali Donatella Ferretti e il dirigente comunale Ciccarelli.

Un incontro connotato dai toni strettamente operativi e dal clima di stretta collaborazione e disponibilità, in particolar modo evidenziata dal direttore Erap, Vitaletti. Il primo segnale importante emerso è, per l'appunto, quello dei 60 alloggi individuati. Si tratta di appartamenti che l'Erap ha a disposizione sul territorio comunale, ma che non sono stati finora riassegnati perché, almeno per la metà, hanno urgente bisogno di una manutenzione straordinaria.

E per questo motivo, con i fondi messi a disposizione dalla Regione, nei prossimi due mesi si dovranno realizzare gli interventi necessari. Nel frattempo, tra 15 giorni sarà approvato il progetto esecutivo per il grattacielo, per poi procedere con il bando di gara a marzo e iniziare i lavori tra giugno e luglio. Lavori che saranno finanziati con 2,4 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA