Alloggi di edilizia popolare dell’Erap: nel 2022 prevista l’apertura di 75 cantieri

Giovedì 9 Dicembre 2021 di Alessandra Clementi
Alloggi di edilizia popolare dell Erap: nel 2022 prevista l apertura di 75 cantieri

ASCOLI -  Tre edifici comunali saranno destinati a edilizia residenziale pubblica per un importo di 954mila euro, mentre Ascoli si è piazzata sesta su 271 progetti tesi a intercettare un finanziamento di 90 milioni di euro. A tutto questo si sommano 52 alloggi nella zona di Pennile di sotto e 26 nuove costruzioni a Monticelli. Interventi a cui si sommano 10 milioni di euro che hanno permesso l’acquisto di 65 alloggi in 14 Comuni della provincia.

 


È il bilancio dell’Erap in questi ultimi tre anni che hanno visto l’impegno della vice presidente Giulietta Capriotti affiancata dall’ingegner Ettore Pandolfi. Novanta milioni di euro sono sul piatto del Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare che ha visto una task force tra Arengo, Erap, Unicam e Fondazione Carisap tanto che su 271 progetti Ascoli si è classificata al sesto posto. Inoltre da parte dell’Erap c’è un finanziamento diretto di 954.000 euro per il recupero e il completamento di tre edifici comunali adibiti all’edilizia residenziale pubblica. Quali? I fabbricati coinvolti nel progetto sono l’ex caserma dei vigili del fuoco in corso Mazzini con 300mila euro, un edificio che era stato inserito nel Pru “Zona S. Tommaso - Progetto pilota urbano” presentato nel 1996 dove erano previsti al piano terra spazi di uso pubblico, l’ex caserma dei Carabinieri che vede il completamento di due alloggi e il finanziamento di 154.000 euro e il recupero dell’edificio storico detto “Cornacchietto” di mezzo milione che andrà a completare il progetto di ristrutturazione già effettuato negli anni ‘90 del palazzo Cornacchia.

A questi interventi si somma la riqualificazione di 75 edifici per un impegno economico stimato di almeno 40 milioni di euro. Altre operazioni sono legate ai programmi complessi e riguardano ad Ascoli il completamento di 52 alloggi a Pennile di sotto per 3.214.746 euro e 26 alloggi di nuova costruzione a Monticelli per 5milioni di euro. Stesso fondo che ha permesso 12 nuovi alloggi in Riviera in zona Santissima Annunziata per 1.625.021 euro e la demolizione con ricostruzione di 14 abitazioni presso l’ex mattatoio di via Manara per 1.850.000 euro. Sul fronte provinciale sono stati investiti 10 milioni di euro che hanno permesso l’acquisto di 65 alloggi in 14 Comuni. La vice presidente di Erap Marche, Giulietta Capriotti, ricorda la sua esperienza: «Mi fu chiesta una disponibilità ad occuparmi in prima persona del problema della casa per le fasce sociali più in difficoltà. Comprammo ed assegnammo 56 in 12 Comuni terremotati, oggi queste case si stanno vuotando e vengono assegnate all’edilizia residenziale pubblica. Un investimento lungimirante di oltre 9 milioni di euro. Sono state messe in campo 27 procedure di partenariato pubblico privato».


«Si procederà - aggiunge - alla riqualificazione di un grattacielo a Monticelli e nel 2022 verranno avviati 75 cantieri. Ho gioito con il sindaco di Ascoli per il finanziamento di oltre 90 milioni di euro, ma questo non cancella il dispiacere della mancata partecipazione al bando da parte di San Benedetto».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA