La Sato parla inglese, un colosso britannico dell'energia acquisisce l'intera proprietà. C'è anche Al Gore

Venerdì 26 Novembre 2021
Il ceo di Octopus Energy, Greg Jackson

ASCOLI - Sbarca in Italia e nel Piceno un pioniere del settore energy tech britannico. Il gruppo Octopus Energy annuncia l’acquisizione di Sato luce e gas, l’azienda energetica con sede nel capoluogo ascolano, con l’obiettivo di portare energia verde più economica.

 

«Siamo nati e cresciuti qui. Abbiamo tutte le intenzioni di continuare ad investire nel nostro territorio – spiega Giorgio Tomassetti, ceo di Sato luce e gas -. Secondo le stime avremo bisogno di 100 nuovi occupati in due anni per avviare la macchina. Tutti i dipendenti attuali rimarranno al loro posto: sono la nostra base. Cosa cambierà per i nostri clienti? Domani si troveranno di fronte lo stesso collaboratore di oggi, poi ne vedranno al suo fianco altri cinque. Ci sarà un miglioramento dei servizi offerti da tutti i punti di vista». 

Octopus Energy Italy, così si chiamerà la nuova realtà, punta ad un milione di clienti entro il 2025 (5% del mercato). Ed insieme al colosso britannico, nel Piceno ecco Al Gore: il politico ambientalista, ex vicepresidente statunitense all’epoca di Bill Clinton, ha appena preso il 13% attraverso il suo fondo. La rapida espansione sarà infatti guidata da un investimento iniziale di 60 milioni di euro, parte dell’iniezione di 600 milioni di dollari proveniente dalla “Al Gore Generation Investment Management” che Octopus Energy Group ha ricevuto nell’ottobre 2021. L’interesse da parte di un big internazionale ad una realtà ascolana è motivo di grande orgoglio per Tomassetti. «Loro ci hanno scelti ed hanno bussato alla nostra porta. Significa che in questi anni abbiamo costruito una realtà aziendale e umana di indubbio valore e questo è stato possibile grazie al supporto che abbiamo ricevuto da parte di tutti i nostri clienti e dall’impegno dimostrato da tutti i nostri collaboratori», afferma. L’acquisizione da parte di Octopus rappresenta un’occasione per il Piceno: è il fornitore di energia con il più alto tasso di crescita nel Regno Unito, con 3,1 milioni di clienti dal lancio, avvenuto poco più di cinque anni fa. 

Sato Luce e Gas, nata ad Ascoli nel 2003 come alternativa ai “fornitori storici”, è ora attiva in undici regioni italiane ed ha migliaia di clienti. Nel 2016 il nuovo ceo, Giorgio Tomassetti, ha avviato l’azienda verso un percorso di crescita con l’obiettivo di costruire un fornitore di energia moderno che fosse in grado di garantire i più alti standard. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA