Affitti, bollette e servizi, altri aiuti alle famiglie. Nuovo bando per la graduatoria, ecco a chi spettano

Venerdì 23 Aprile 2021 di Luca Marcolini
Il Comune di Ascoli

ASCOLI - L’emergenza continua. E non è solo sanitaria, con i numeri della pandemia che segnano una sostanziale stasi. L’emergenza nel segno del Covid, sotto le cento torri, si aggrava giorno dopo giorno dal punto di vista della tenuta economica e sociale.

 

 

E su questo fronte, dopo circa 1 milione di euro messo in campo tra bonus, una serie di bandi per i buoni spesa, riduzioni della Tari e altre iniziative di supporto ai cittadini in difficoltà, l’Arengo si prepara a mettere in campo, già nei prossimi giorni, un’ulteriore, nuova misura calibrata sulle attuali gravi difficoltà, per molte famiglie, nel riuscire ad arrivare a fine mese. Le esigenze primarie che affiorano in questa delicata fase sono soprattutto quelle legate a spese necessarie cui non si riesce più a far fronte, come il pagamento dell’affitto, delle bollette per le utenze, delle rette delle mense scolastiche, di quelle degli asili nido e del servizio di trasporto scolastico. Su questo fronte, il sindaco Marco Fioravanti e l’assessore alle Politiche sociali Massimiliano Brugni stanno lavorando a testa bassa per arrivare a definire già nei prossimi giorni il nuovo provvedimento di sostegno ai nuclei familiari e lo specifico bando per definire le modalità di erogazione degli aiuti previsti, sulla base di una graduatoria che si andrà a formare. Un’operazione che vedrà la copertura economica garantita da fondi comunali, somme devolute da cittadini attraverso la Protezione civile e anche importanti donazioni di qualche azienda.
Nuovi aiuti alle famiglie
Duramente colpite da chiusure, restrizioni e ristori ormai ridotti al lumicino, crescono a vista d’occhio le famiglie ascolane in gravi difficoltà. Così, dopo bonus e buoni spesa, ora l’Arengo sta definendo un bando per fornire aiuti mirati al pagamento di affitti, bollette, servizi scolastici necessari. Una nuova misura che vedrà la luce nei prossimi giorni. «Insieme all’assessore Brugni - conferma il sindaco Fioravanti – stiamo lavorando per fornire un ulteriore sostegno a quelle famiglie che in questa fase si trovano in forte difficoltà e hanno bisogno di un aiuto economico per poter andare avanti. Stiamo mettendo a punto una ulteriore misura calibrata sulle attuali esigenze e necessità». «Da una nostra analisi, – spiega l’assessore alle politiche sociali Brugni – adesso aldilà delle spese alimentari i problemi più stringenti per le famiglie sono quelli legati a pagamenti di affitto, bollette, servizi scolastici come mense, trasporto e rette. Fin dall’inizio della pandemia abbiamo affiancato i nuclei familiari in difficoltà ed ora abbiamo individuato un nuovo criterio mirato alle reali necessità, condividendo la scelta anche con gli interlocutori del tavolo contro la povertà». Un nuovo bando che arriverà, nei prossimi giorni, per tamponare una situazione socio-economica che, per molte famiglie ascolane, sembra gradualmente peggiorare e che, con il perdurare dell’emergenza, diventa insostenibile.
Bando e graduatoria
Come già anticipato nel Piano degli obiettivi per il 2021, ora l’Arengo intende utilizzare proprie risorse e somme donate dai cittadini e aziende del territorio finalizzate proprio ad assicurare un sostegno economico ai nuclei familiari maggiormente colpiti dall’emergenza Covid 19, per attivare una diversa tipologia di aiuti rispetto a buoni spesa e voucher. Il lavoro che il sindaco, l’assessore Brugni e gli uffici del Servizio politiche sociali stanno portando avanti si concretizzerà nei prossimi giorni nella pubblicazione di un bando attraverso il quale, sempre sulla base di parametri relativi alle condizioni economiche familiari, i cittadini in difficoltà potranno richiedere aiuti per poter pagare affitto, bollette per le utenze o servizi scolastici. In base alle domande che perverranno a Palazzo Arengo e alle relative dichiarazioni sullo stato economico dei richiedenti, verrà predisposta una graduatoria.
La documentazione
Poi, per poter ottenere il sostegno economico del Comune, agli interessati verrà richiesto di documentare la necessità dei pagamenti da effettuare, ad esempio, portando il contratto di affitto o le bollette non pagate, proprio per finalizzare le somme che verranno erogate al pagamento diretto delle spese effettivamente necessarie. Un ulteriore sforzo dell’Arengo, grazie anche a chi ha voluto effettuare donazioni, per intervenire sul fronte sociale in un momento di grave e crescente difficoltà a causa di quest’interminabile emergenza Covid.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA