Ancona, la movida è sorvegliata speciale nel weekend. I vigili urbani operativi fino a mezzanotte, poi il testimone passa agli steward

Giovedì 28 Maggio 2020 di di Federica Serfilippi
La movida in centro
ANCONA - Fino a mezzanotte, i servizi di controllo della polizia locale. Poi, la vigilanza degli steward privati. È questo il piano pubblico-privato predisposto dall’amministrazione comunale e dai gestori dei locali per contrastare il rischio assembramenti in piazza del Papa.

 
La decisione di procedere con il rafforzamento dei controlli per non lasciare mai sguarnita una delle aree più movimentate della città è stata presa ieri pomeriggio al termine del secondo incontro (il primo, interlocutorio, si è tenuto lo scorso lunedì) tra il vice sindaco Pierpaolo Sediari e la Confcommercio. Alla riunione, che si è tenuta proprio in piazza del Papa, hanno partecipato anche i gestori dei locali e la comandante della polizia locale Liliana Rovaldi. Per l’associazione di categoria era presente Giulia Mazzarini, responsabile del settore alimentare: «È stato un incontro positivo – ha detto – che ha mostrato l’esistenza di una collaborazione preventiva tra gli imprenditori e l’amministrazione comunale. La polizia locale prolungherà il suo servizio, mentre gli esercenti si faranno carico della sicurezza provata: potrà operare a partire dalla mezzanotte».

Gli agenti del comando della Palombare, lo scorso weekend, avevano disposto i controlli fino alle 22. Dunque, con questo nuovo patto (valido solo per il fine settimana) estenderanno la vigilanza per altre due ore. L’obiettivo, anche se i tempi sono stretti, è far scendere in campo i vigilantes già per questo weekend. «Da parte del Comune – ha sottolineato Mazzarini – è stato compiuto un gesto importante per l’implementazione dell’orario della polizia locale. Allo stesso tempo, le imprese hanno voluto dare un segnale per trasmettere un’immagine positiva della piazza». Gli steward controlleranno che nell’area vengano rispettate le regole. In questa maniera, i locali potranno lavorare con più tranquillità. Molti, tra l’altro, hanno anche fatto domanda in Comune per estendere il dehor. La piazza è quindi destinata a trasformarsi ulteriormente. Vale la pena ricordare che il primo weekend post lockdown è trascorso senza particolari trambusti. Sono scattate, domenica notte, solo sei multe, notificate a ragazzi di età compresa tra i 19 e i 21 anni. Erano seduti, uno vicino all’altro e senza mascherine, sulle scalette che portano verso la statua di Papa Clemente XII.

Oltre alla polizia locale, i controlli nel weekend saranno garantiti dalle altre forze dell’ordine: «Saranno quelli – ha specificato il prefetto Antonio D’Acunto – volti a convincere i giovani a mantenere le distanze. Se non vengono rispettate, pronti ad adottare misure più severe». Il sindaco Mancinelli, commentando sul suo profilo Facebook la notizia dei zero contagi registrati ieri nelle Marche: «Un dato importante al quale voglio associare un messaggio per i giovani: io sono con voi, avete tutto il diritto di vedervi con gli amici e vivere la nostra bella città! Solo, fatelo con allegria ma senza dimenticare la prudenza. Voi che siete più forti, pensate anche alla sicurezza dei vostri cari». © RIPRODUZIONE RISERVATA