Pignorata la tenuta “Il Giogo” di Monterado che ha ospitato centinaia di feste e matrimoni: va all’asta

Giovedì 11 Marzo 2021
Pignorata la tenuta Il Giogo di Monterado che ha ospitato centinaia di feste e matrimoni: va all asta

TRECASTELLI -  Pignorata la tenuta “Il Giogo” di Monterado di Trecastelli. Verrà battuta all’asta il 15 aprile a 1.705.640,63 euro. L’offerta minima è di 1.279.231 euro. L’annuncio è comparso sul sito www.astegiudiziarie.it Non si tratta di un fallimento ma di un’esecuzione immobiliare a seguito di un pignoramento, che riguarda una somma minore del valore del terreno e del compendio di via Fonti a Monterado di Trecastelli.

 

 

Non viene citato il nome dell’attività ma nel video allegato risulta ben visibile l’ampia area dove sono presenti albergo e ristorante, compresa l’insegna con la scritta “Tenuta Il Giogo”.


C’è solo questa attività turistico ricettiva in via Fonti e la conferma che sia proprio la storica tenuta arriva quindi dal video, che mostra uno spazio paradisiaco immerso nel verde di Monterado dove molte coppie hanno festeggiato il proprio banchetto nuziale, dove tanti neolaureati hanno brindato il traguardo raggiunto insieme ad amici e parenti o semplicemente dove si sono svolti compleanni, pranzi e cene. Sono sette i lotti in vendita. I primi quattro riguardano solo dei terreni, il quinto invece il complesso edilizio adibito ad attività ricettiva turistica. E’ costituito da tre zone collegate da un percorso pedonale.

Quella centrale ospita la piscina mentre gli altri due ospitano le camere con la reception. Il sesto lotto ospita la struttura alberghiera vera e propria infine il settimo lotto ospita cucina e altri locali. I tre lotti che costituiscono il complesso turistico attualmente risultano affittati, come riporta l’ordinanza relativa al pignoramento, allegata tra i documenti che chi è interessato all’acquisto può consultare sul sito delle aste giudiziarie. Il pignoramento non riguarda quindi gli attuali gestori ma la proprietà degli immobili e dei terreni. Le attività sono ancora ben funzionanti quindi e, restrizioni covid permettendo, possono continuare a lavorare. La struttura è in ottime condizioni. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA