Travolge due ragazze e si dilegua
la madre lo convince a costituirsi

Travolge due ragazze
e si dilegua: la madre
lo convince a costituirsi
OSTRA - Provoca un incidente e scappa, poi lo racconta alla madre che chiama i carabinieri. Convinto dal genitore e sollecitato dai militari si è recato in caserma. Se l’è cavata con una denuncia per fuga e omissione di soccorso un 34enne di origini albanesi residente ad Ostra con i genitori. Essendosi messo a disposizione entro le 24 ore dall’incidente ha scampato l’arresto.

Nella tarda mattinata di ieri, verso le 12.45 a Senigallia, l’uomo alla guida di un’auto Hyundai i20 ha travolto un motorino, Yamaha Booster 50, a bordo del quale viaggiavano due ragazze, entrambe studentesse residenti a Senigallia. Una 19enne ucraina alla guida dello scooter ha riportato traumi craniofacciali tra cui una sospetta frattura della mandibola. Per lei la prognosi è stata di 30 giorni. La passeggera, una 20enne peruviana, ha riportato invece la frattura del bacino e di un gomito con una prognosi di 40 giorni. Le due studentesse sono state travolte in via Podesti. Il giovane al volante è scappato e alcuni passanti hanno invece chiamato i soccorsi. Sul posto è intervenuto il 118 con due ambulanze, per trasferire le ferite al pronto soccorso dove sono state trattenute a lungo ieri per gli accertamenti del caso. Una pattuglia dei carabinieri ha effettuato i rilievi. I militari si sono messi subito alla ricerca dell’auto pirata, per rintracciare il responsabile del grave incidente, finchè poco prima delle 16 è stata la madre del pirata a chiamare in caserma.

La donna ha riferito che il figlio era arrivato a casa verso le 15.45 sconvolto. Le aveva raccontato di aver fatto un brutto incidente e di essere andato via per lo spavento. La madre, preoccupata, ha chiesto ai carabinieri se qualcuno si fosse fatto male. I militari, dopo aver riferito le prognosi delle ragazze, hanno chiesto alla signora di mandare il figlio in caserma il prima possibile per evitare che la sua posizione si aggravasse ulteriormente. Il 34enne così ha fatto ed è stato denunciato per fuga e omissione di soccorso. La patente inoltre gli è stata ritirata. Ha raccontato di essersi spaventato dopo aver visto il motorino volare insieme alle due ragazze. Uno choc. Ha quindi vagato per qualche ora non sapendo cosa fare mentre il rimorso si faceva sempre più grande. Ha poi deciso di tornare a casa ad Ostra e di raccontare ai genitori cosa era successo, chiedendo il loro aiuto. La madre non ha esitato a contattare i carabinieri, prima per sincerarsi delle condizioni di salute dei feriti, poi per fare in modo che il figlio si assumesse le proprie responsabilità per quanto accaduto. Grazie a lei il caso è stato risolto in fretta. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 10 Novembre 2018, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 10-11-2018 06:25

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO