Taglio abusivo di querce nel parco
Indagini per individuare i responsabili

Taglio abusivo di querce
nel parco: indagini
per individuare i responsabili
MONTEMARCIANO - – Nei giorni scorsi i Carabinieri Forestali della Stazione di Ancona, accompagnati dall'Assessore all'Ambiente del Comune di Montemarciano Lorenzo Seta, hanno eseguito un sopralluogo presso il Bosco della Castagnola, a seguito della segnalazione di un cittadino relativa all'abbattimento di tre querce da parte di ignoti.
Stando alle segnalazioni di alcuni cittadini sembrerebbe un atto vandalico eseguito circa una settimana fa da alcuni adolescenti del territorio.

I Carabinieri Forestali stanno svolgendo attività investigative finalizzate ad individuare i responsabili attraverso l’escussione di testimoni e telecamere presenti nell’area in questione. I responsabili del grave gesto potrebbero rispondere del delitto di danneggiamento aggravato di pubblica proprietà, e delle sanzioni previste dalla legge regionale n. 6/2005, per l’abbattimento di piante senza la preventiva autorizzazione comunale.

L’amministrazione comunale di Montemarciano, sottolinea l’importanza di sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso attività di educazione ambientale, proprio al fine di evitare condotte che danneggiano l’ambiente come gli abbandoni di rifiuti, inquinamenti, incendi o il danneggiamento di specie vegetali ed animali.

Proprio al fine di prevenire gli incendi boschivi i Carabinieri Forestali di Sassoferrato e di Ancona lo scorso mese di luglio hanno accompagnato nel Bosco della Castagnola 60 ragazzi del Comune di Montemarciano ai quali hanno illustrato l’importanza degli ecosistemi forestali e le principali strategie di contrasto agli incendi boschivi adottate dai carabinieri Forestali, presso il Campo Scuola “anch’io sono la Protezione Civile” organizzato dal Nucleo Locale di Protezione Civile con il Patrocinio del Comune di Montemarciano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 4 Ottobre 2019, 13:36 - Ultimo aggiornamento: 04-10-2019 13:36

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO