Da amico a stalker, 40enne di Ancona ammonito dal questore: lei si era sposata e aveva un figlio ma lui continuava a perseguitarla

Da amico a stalker, 40enne di Ancona ammonito dal questore: lei si era sposata e aveva un figlio ma lui continuava a perseguitarla
Da amico a stalker, 40enne di Ancona ammonito dal questore: lei si era sposata e aveva un figlio ma lui continuava a perseguitarla
2 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Novembre 2022, 17:47 - Ultimo aggiornamento: 18:42

ANCONA  - Stalking nei confronti dell'amica, scatta l'ammonimento ad un quarantenne anconetano da parte del questore Capocasa su istruttoria della Divisione Anticrimine. L'uomo, italiano, invaghitosi da circa 2 anni di un’amica, ha continuato a «perseguitarla con condotte moleste ed invadenti della sfera giuridica della donna», malgrado la stessa si fosse intanto sposata con un altro e divenuta madre.

Non aveva accettato il rifiuto

L’uomo, non accettando il rifiuto, ha sottoposto la giovane, poco più che trentenne, a comportamenti molesti: messaggi, pedinamenti, domande pressanti a conoscenti, volte all’instaurazione di un rapporto affettivo, dalla giovane sempre rifiutato con chiarezza. La donna residente in provincia di Ancona si è così rivolta alle forze dell’ordine per ottenere un provvedimento di cessazione delle condotte ossessive. Al termine dell’attività istruttoria, il questore di Ancona Cesare Capocasa ha emesso il provvedimento dell’ Ammonimento intimando allo stalker di interrompere ogni tipo di contatto e condotta lesiva.

La prevenzione 

La misura di prevenzione, nota come “Ammonimento del Questore”, costituisce un efficace deterrente volto a contrastare il fenomeno dello stalking, prima che degeneri e si concretizzi in azioni aggressive, sia di tipo fisico che di tipo psicologico. Qqualora un soggetto già ammonito continui a vessare la parte lesa, la condotta diventa perseguibile dall’Ufficio di Polizia senza che occorra una specifica querela della vittima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA