Una stagione d’eventi
alla chiesetta di Portonovo

Venerdì 13 Giugno 2014
Una stagione d’eventi alla chiesetta di Portonovo
PORTONOVO - "Non solo ammirare passivamente ma raccontare un luogo ai visitatori". Con questo obiettivo il Fai Marche, guidato da Alessandra Stipa, ha ideato e organizzato una serie di eventi dal 15 giugno al 7 settembre nella chiesa di Santa Maria di Portonovo, che, oltre ad essere restituita alla pubblica fruizione nel periodo estivo, ospiter iniziative di musica, filosofia, teatro, letteratura e fotografia.

La chiesa è uno degli emblemi della bellezza incantata di certi paesaggi marchigiani e un luogo dove si sposano natura e opera dell'uomo in un binomio di assoluta perfezione estetica e spirituale. "Stiamo rendendo operative le finalità di valorizzazione di Santa Maria di Portonovo per le quali ci eravamo impegnati nell'intesa firmata lo scorso anno -ha sottolineato l'assessore regionale alla Cultura Pietro Marcolini- e finalmente un bene prezioso del patrimonio architettonico di questa regione può rivivere per il secondo anno consecutivo ed essere meta di turisti e appassionati. Dopo le visite guidate dello scorso anno, quest'estate l'iniziativa si arricchisce, sempre grazie al Fai, di eventi su misura. Siamo convinti, infatti, che anche questo possa contribuire non solo a far svolgere ad un sito culturale una funzione di elevato valore sociale, ma che ciò stimoli anche il senso di appartenenza verso un bene comune che va rispettato e tutelato e che ogni cittadino-visitatore può e deve sentire proprio".

Si parte domenica (15 giugno) alle 18 con "Celebrazione di Ariel Ramirez", con la Corale Canticum Novum Solomeo; il 16 giugno alle 21.15 "Portonovo, racconti di arte e storia" con Antonio Luccarini. Aggiornamenti su www.fondoambiente.it. Ultimo aggiornamento: 19:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA