Schianto con il furgone rubato, caccia a due uomini in fuga dopo il fuori strada

Venerdì 20 Maggio 2022
Schianto con il furgone rubato, caccia a due uomini in fuga dopo il fuori strada

STAFFOLO  - Proseguono le ricerche dei due uomini che nella tarda serata di mercoledì si sono dileguati nelle campagne lungo la Sp502 tra Staffolo e Jesi, dopo un fuori strada con il furgone rubato su cui viaggiavano insieme a due donne. Quando i soccorritori del 118, della Croce verde e i Vigili del fuoco con i Carabinieri della Stazione di Staffolo e del Radiomobile di Jesi erano intervenuti, degli occupanti non c’era traccia.

 

Contusi, sono usciti dall’abitacolo e sono scappati. Ma dopo alcune ricerche nella zona i Carabinieri sono riusciti a rintracciare le due donne, che sono state fermate e condotte in caserma. All’esito degli accertamenti e dell’identificazione, sono state denunciate a piede libero per ricettazione poiché viaggiavano a bordo di un veicolo risultato essere oggetto di furto, ma non è chiaro se siano state loro a sottrarlo. Le due donne, giovani ed entrambe italiane, sono residenti fuori provincia. Il mezzo – un furgone della ditta “Sinergy” – era stato rubato lo stesso pomeriggio a Cingoli.

Il proprietario aveva già sporto denuncia. Il mezzo su cui le due donne viaggiavano insieme a due uomini proveniva da Cingoli e stava viaggiando in direzione Jesi, quando all’uscita di una curva, ha perso aderenza finendo nella scarpata e restando in bilico a bordo della carreggiata. E’ successo nei pressi del bivio per San Paolo di Jesi. Degli automobilisti di passaggio avevano lanciato l’allarme al numero unico di emergenza 112 segnalando l’incidente, allertando anche i sanitari poiché temevano che vi fossero delle persone ferite. Ma all’arrivo dei soccorsi, i quattro se la sono svignata temendo le conseguenze.

I Carabinieri stanno continuando le ricerche per rintracciare i due uomini, uno dei quali era alla guida del furgone. Il mezzo intanto è stato posto sotto sequestro per gli accertamenti del caso, all’esito dei quali verrà restituito al legittimo proprietario. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA