«Sosta caos all’uscita
della scuola, troppi pericoli»

Domenica 13 Ottobre 2019
ANCONA  - Quello della sosta selvaggia è un malcostume che non colpisce soltanto le vie del centro, scenario, specie il sabato sera, di veri e propri assalti al marciapiede, ma anche le strade di periferia, dove basta la presenza di un luogo di ritrovo altamente frequentato per scatenare il caos. Prova ne è la lettera recentemente inviata al sindaco Valeria Mancinelli, all’assessore al Traffico Stefano Foresi e alla stazione dei Carabinieri di via Brecce Bianche da un gruppo di residenti di piazza Salvo D’Acquisto, dopo una serie di appelli verbali caduti nel vuoto.

«Lungo la strada che da via Flavia scende sul retro della scuola elementare Giovanni Falcone e che confina con via Bellini – recita la missiva, sottoscritta da ben 26 condomini – le vetture delle persone che si recano nella vicina palestra, o che aspettano i bambini che escono da scuola, vengono spesso parcheggiate in maniera incivile, nonostante ci sia il divieto di sosta e di fermata». Ciò rende difficoltoso e a volte addirittura impossibile il transito delle auto e, cosa ancora più grave, dei mezzi di soccorso, diretti verso la zona box dei condomini di piazza Salvo D’Acquisto, provocando molto spesso discussioni e liti che più di una volta hanno pericolosamente rischiato di degenerare. «La stessa situazione – prosegue la lettera – si genera a causa delle vetture posteggiate proprio a ridosso dell’uscita di questa strada». Questo, per altro, crea ostacolo alla visuale di chi tenta di immettersi con la propria automobile su via Flavia, cosa che ha già provocato due incidenti. Una situazione diventata insostenibile per i residenti, che auspicano un pronto e severo intervento da parte della polizia locale e delle forze dell’ordine. La loro presenza nelle ore di punta e qualche multa lasciata sui parabrezza dei maggiormente indisciplinati potrebbe infatti far desistere i più a portare avanti comportamenti così scorretti. Comportamenti che per altro rappresentano un serio pericolo per la sicurezza pubblica, in quanto forieri di liti animate e incidenti. © RIPRODUZIONE RISERVATA