Sirolo e la guerra della Nutella, esposto del sindaco: «Togliete dai barattoli il nome di Numana»

Giovedì 30 Dicembre 2021 di Arianna Carini
Sirolo e la guerra della Nutella, esposto del sindaco: «Togliete dai vasetti il nome di Numana»

SIROLO - Il barattolo della Nutella dedicato a Numana rischia di finire sul tavolo dell’Antitrust, Autorità garante della concorrenza e del mercato. Alla vigilia dell’ultimo giorno dell’anno, è il sindaco di Sirolo Filippo Moschella ad accendere la miccia. Un esposto pronto a partire qualora dall’azienda produttrice Ferrero non dovesse arrivare la risposta auspicata di fronte alla richiesta, inoltrata lunedì scorso, di modificare la dicitura “Numana” sul vasetto raffigurante la spiaggia del Frate-Sottosanta, disponibile da ottobre nei supermercati in edizione limitata assieme alle altre bellezze nazionali vincitrici del contest “Ti amo Italia” promosso dal colosso dolciario.

 

 

«Non ci si può esimere dal criticare che l’immagine in questione ritrae sullo sfondo luoghi, scorci e paesaggi naturali (quali sono indubbiamente le spiagge e il promontorio della Riviera del Conero) per lo più ricadenti nel territorio del Comune di Sirolo – premette Moschella - sicché l’aver associato o contraddistinto tali luoghi solo con la località di Numana suscita confusione nei consumatori». 

Il vantaggio

Circostanza che secondo il primo cittadino «finisce col pubblicizzare e agevolare il Comune di Numana, al quale in definitiva viene consentito attraverso il prodotto di sfruttare l’immagine di bellezze naturali in realtà riconducibili nello specifico al territorio del Comune di Sirolo e più in generale alla Riviera del Conero. Il tutto a discapito del Comune di Sirolo». Da qui l’istanza formulata a Ferrero cui viene contestata la presunta violazione delle normative che regolano la concorrenza e il mercato. «Si chiede - scrive Moschella – di voler modificare l’etichetta relativa allo specifico barattolo di Nutella sostituendo il nome di “Numana”, quale elemento di pubblicità ingannevole, con quello più veritiero e corretto di “Sirolo-Numana” o di “Riviera del Conero”». In assenza di riscontro «l’amministrazione comunale si riserva il diritto di presentare esposto presso l’AGCM segnalando la questione come pratica commerciale di pubblicità potenzialmente ingannevole e chiedendo l’emanazione dei conseguenti provvedimenti previsti dalla legge diretti ad inibire la vendita e/o sanzionare la condotta se ed in quanto ritenuta illecita o scorretta». Ultimo di una lunga serie di precedenti che hanno portato i più bei scorci di Sirolo a veicolare l’immagine turistica di località distanti anche chilometri dal Conero, il casus belli Nutella ha posto l’amministrazione comunale di fronte ad un problema mai affrontato prima: l’esigenza di proteggere gli interessi della città rivierasca dall’utilizzo altrui di foto che ne ritraggono i luoghi simbolo a scopi pubblicitari. 

La tutela

«È necessario tutelare tutte le peculiarità e unicità del territorio in ogni ambito – dice Moschella - quindi verrà chiesto a chiunque utilizzerà foto o video di Sirolo di indicare il nome del luogo o manufatto seguito dalla scritta Comune di Sirolo. Così ne beneficerà anche la correttezza dell’informazione del turista-consumatore medio, protetta dal D.L.vo 145/2007. Ognuno potrà aiutare a individuare foto e video pubblicitari senza riferimenti inviando una e-mail a protocollo@comune.sirolo.an.it».

Ultimo aggiornamento: 17:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA